Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
La solitudine è come...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
PURA PASSIONE...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

CREAZIONE AMBIGUA

E se tu uomo
Avessi perso ciò che doveva essere perso
E trovato ciò che non dovevi trovare
Il tutto può essere considerato insostenibile 
Come un qualcosa dislocato fuori dalla tua realtà 
Che sia una forma fatta a te specchio 
In orge di colori vivi ma che sbiadiscono in fretta
E rimodellata con le mani di un semplice pensiero,
O che sia un qualcosa di arenato 
Nel mare della tua coscienza
Dove navighi incerto e senz'occhi fino alla deriva
Lo vedi?
Tutto alla fine risulta insostenibile
Poiché l'essere umano 
Non è altro che una falsa testimonianza
Di ciò che noi reputiamo sostanza e vita


Share |


Poesia scritta il 24/05/2017 - 23:57
Da Mirko Faes
Letta n.313 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Profondità di pensiero, notevole, che accompagna a riflessioni positive e importanti..

Francesco Gentile 26/05/2017 - 13:02

--------------------------------------

Vi ringrazio per i commenti.Non serve che io vi dia la mia di interpretazione visto che la vostra è già stata abbastanza completa.Grazie ancora a tutti

Mirko Faes 26/05/2017 - 00:22

--------------------------------------

L'uomo è una creatura perfetta con le sue debolezze che troppe volte trasforma in malvagità allora ci poniamo domande, perchè? tante sarebbero le risposte e non riusciremmo a comprenderle, solo follie, ottimo spunto di riflessione

genoveffa frau 25/05/2017 - 23:23

--------------------------------------

non mi espongo ritengo non esser ALL'ALTEZZA DI POTER PRENDERE UNA O L'ALTRA PARTE 5*

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 25/05/2017 - 16:31

--------------------------------------

siamo creati da un Dio folle, purtroppo
*****+

enio2 orsuni 25/05/2017 - 11:34

--------------------------------------

Sono molti gli interrogativi! le risposte forse e nella semplicità delle cose che ci circonda. Buona giornata 5*

donato mineccia 25/05/2017 - 11:07

--------------------------------------

MIRKO....Complessa questa poesia, mette in discussione la creazione e la vita che nel bene e nel male viviamo.Perche siamo stati creati, perche ci siamo su questa terra, se lo sono chiesto tanti filosofi ma si sono arresi e la religione ci è venuta incontro. Esistiamo forse per scontare un castigo divino quello di cui sono certa è che i nostri piccoli sforzi ci rendono unici e capaci di terminare un cammino che non è altro che un passaggio (Qui in questo mondo non ho mai incontrato chi ci ha preceduto). Il mio piccolo sapere mi fa sperare che ci sia un continuo migliore....Ciao

mirella narducci 25/05/2017 - 10:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?