Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

CREAZIONE AMBIGUA

E se tu uomo
Avessi perso ciò che doveva essere perso
E trovato ciò che non dovevi trovare
Il tutto può essere considerato insostenibile 
Come un qualcosa dislocato fuori dalla tua realtà 
Che sia una forma fatta a te specchio 
In orge di colori vivi ma che sbiadiscono in fretta
E rimodellata con le mani di un semplice pensiero,
O che sia un qualcosa di arenato 
Nel mare della tua coscienza
Dove navighi incerto e senz'occhi fino alla deriva
Lo vedi?
Tutto alla fine risulta insostenibile
Poiché l'essere umano 
Non è altro che una falsa testimonianza
Di ciò che noi reputiamo sostanza e vita


Share |


Poesia scritta il 24/05/2017 - 23:57
Da Mirko Faes
Letta n.129 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Profondità di pensiero, notevole, che accompagna a riflessioni positive e importanti..

Francesco Gentile 26/05/2017 - 13:02

--------------------------------------

Vi ringrazio per i commenti.Non serve che io vi dia la mia di interpretazione visto che la vostra è già stata abbastanza completa.Grazie ancora a tutti

Mirko Faes 26/05/2017 - 00:22

--------------------------------------

L'uomo è una creatura perfetta con le sue debolezze che troppe volte trasforma in malvagità allora ci poniamo domande, perchè? tante sarebbero le risposte e non riusciremmo a comprenderle, solo follie, ottimo spunto di riflessione

genoveffa frau 25/05/2017 - 23:23

--------------------------------------

non mi espongo ritengo non esser ALL'ALTEZZA DI POTER PRENDERE UNA O L'ALTRA PARTE 5*

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 25/05/2017 - 16:31

--------------------------------------

siamo creati da un Dio folle, purtroppo
*****+

enio2 orsuni 25/05/2017 - 11:34

--------------------------------------

Sono molti gli interrogativi! le risposte forse e nella semplicità delle cose che ci circonda. Buona giornata 5*

donato mineccia 25/05/2017 - 11:07

--------------------------------------

MIRKO....Complessa questa poesia, mette in discussione la creazione e la vita che nel bene e nel male viviamo.Perche siamo stati creati, perche ci siamo su questa terra, se lo sono chiesto tanti filosofi ma si sono arresi e la religione ci è venuta incontro. Esistiamo forse per scontare un castigo divino quello di cui sono certa è che i nostri piccoli sforzi ci rendono unici e capaci di terminare un cammino che non è altro che un passaggio (Qui in questo mondo non ho mai incontrato chi ci ha preceduto). Il mio piccolo sapere mi fa sperare che ci sia un continuo migliore....Ciao

mirella narducci 25/05/2017 - 10:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?