Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L' amore, quello ver...
NARCISO...
ART BAROQUE...
...E non finisce cos...
Le donne sono ROSE...
VINO GENTILE...
CERCO UN CIRCO...
colore...
PER GIAN LUPO...
Persi l'infinito il ...
Pensiero...
Se i secondi, fosser...
Per te...
La magia della sera....
Ogni lacrima ha un c...
Samir...
Dal silenzio al taji...
Chi va e chi viene...
Licata...
Un'esistenza alterna...
COME L'EDERA...
Rumore di passi...
ASCOLTO, LEGGO, SCRI...
Riflessioni seconda ...
Solo per te Luigi...
la Genesi...
Ancora amare...
sei bella...
Sapessi...
Foglie morte...
vedere una Donna...
Insomnia...
LA FOGLIA D\\\'ORO...
RICORDAR L // AUTUNN...
Niente poesia....
I have a dream...
La lontananza tra no...
L'essenza dell'esist...
Fra battiti di cigli...
Cieca e inclemente...
METEO IN TV (io e mi...
Come vorrei......
Pieve Solinga(prima ...
L' ESSENZA...
Se porti il dono so...
Uomo libero,della ca...
Farò un falò...
Sandali...
Perduto l'attimo...
VENT'ANNI...
Ricordati che...
La beffa. Haiku...
TU SEMPLICEMENTE...
È un desiderio...
Ti terrei stretta la...
DI NUOVO TU...(Prima...
Briciole di speranza...
Fotografare...
IL BAMBINO DI IERI...
AMOREVOLI AROMI...
Dormire Sognare Leva...
Pin, Pun, Pan...
MIO DIVINO AMANTE...
LEA E SUA MADRE...
SOLLEVAMI DI PASSIO...
Solamente una ragazz...
Tormento...
Inno all\'amore...
Ai ferri corti...
Il cocktail dell'osc...
Lettere...
c'è stato un tempo...
21 settembre...
Il mondo...
Il vento porterà con...
Vivono nella convinz...
L'attesa...
PURTROPPO...
A CACCIA DI SO...
Niente più tormento...
Il pensiero è la vit...
quell\'unica festa...
La pioggia d'autunno...
Ricordo...
Coscienza...
L\'AMORE NEL SOLE...
IN OGNI TEMPESTA...
Spesso dimentichiamo...
Un infinito andare...
L'uomo dalla bocca s...
Faceva freddo....
Abbiamo la luce nell...
.........FARFALLE......
IL CAPO DI CASA di E...
percezione aurorale ...
NINNA NANNA...
SPOSAMI...
È mattina...
Sconosciute passanti...
Nella stanza n. 3...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Che ne sai

Che ne sai tu, boia, dei miei pensieri
scritti a caratteri cubitali sui muri della mia anima


Tu, boia, con le mani nude, mi stringi il collo
e sigilli le labbra con la colla dell'indifferenza
e lasci che la mia bocca e la mia gola
si gonfino di urla represse
che i miei occhi schizzino fuori
a cercare quello che non c'è di te


Che ne sai tu, boia, dei miei dolori di vita
dei miei sospiri interrotti da apnee emotive


Tu, artefice del mio destino, mi afferri i polsi
e mi spingi giù a terra a guardare polvere volante
pronta scusa dei miei occhi arrossati
e poi ti allontani a grandi passi
per cancellarmi dai tuoi pensieri,
visitare spazi vuoti di me
e lasciare tele bianche nelle stanze del mio vivere



Share |


Poesia scritta il 19/04/2013 - 22:25
Da Daniela Cavazzi
Letta n.626 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Vi ringrazio Claretta e Francesco per i vostri commenti

Daniela Cavazzi 21/04/2013 - 12:54

--------------------------------------

Poesia che secondo me esprime un grande battaglia interiore un dolore che alla fine ti svuota di ogni energia lasciandoti solo un gran vuoto dentro.(o forse no?)comunque bella,ciao

Claretta Frau 20/04/2013 - 19:36

--------------------------------------

Dolore del morire ripetutamente per mano di un carnefice a cui solo la mente sa ribellarsi, ma al quale si continua a soccombere, con sofferta consapevolezza. Quelle tele bianche, in fondo, restano forse l'unica via per sfuggire ad un destino apparentemente ineluttabile.
Ognuno ci vede qualcosa di diverso in una poesia: io ci ho visto questo...
Complimenti!

Francesco Patecci 20/04/2013 - 18:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?