Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Alienazione di un po...
Sciopero a singhiozz...
Notte...
Francesco Papa...
Questa sei te: Sp...
Poesia su Rita Levi ...
MAGIE...
Nel fremito di vita...
Il mondo è fatto di ...
Lo Spettro Del Nostr...
C'ERA UNA VOLTA UN B...
IL SORRISO Il sor...
Un infinito amore...
acqua...
Anche l'inferno ti s...
GOCCE...
Un breve istante, un...
vorrei sparire......
vorrei cadere...
La camicia a quadri...
Voglia di sale...
Sotto il faro spento...
'Na cosetta...
Il giorno non sempre...
Freddo(C)...
L'odore del mare...
L\'anima gemella...
LA VITA E' SOG...
Il puzzle...
Impotenza....
L'età: Il tempo la ...
SCHELETRI di Enio 2...
Il richiamo della ge...
eterno gelo...
Finchè avrà voglia d...
Il suono del vento...
Oltre ai giochi otti...
IL BOSCO...
La terra dei sogni...
S.Francesco....
Il desiderio inconsc...
Lultimo calzolaio...
Mimmo...
Un nuovo martire - G...
Io ti appartengo...
Non ci riesco....
La vita è come il ci...
Un giorno di notte...
lo ha riposto lì...
Consolazione...
Quel venticello...
Gli strani animali d...
Non servono parole...
Insonnia...
Purtroppo non è poss...
OGNUNO IL SUO MESTIE...
Ciò che voglio....
ciò trovo nel vagare...
Lettera ad Alex...
TU LE STAGIONI ...
che importa...
Il Perché...
Lacrima d'amore...
Profilo migliore...
UNA NOTTE FORSE......
IL COLORE DELLE FAVO...
Via vai...
Ho visto anni passar...
Tu sei la primavera...
Ricordi 2...
A volte... non lega...
Angelo della Notte....
Buongiorno...
La forza degli alber...
Non puoi generare su...
L'universo...
Appiglio...
Quell'attimo sublime...
ANIME IN VOLO...
Primavera sulle lame...
Fascino Veneficium...
Fragili promesse...
immigrato...
E poi…....
Fateve 'na risata !...
La frutta...
LA PORTA...
Come un fior di ninf...
Risoluzioni...
Pulcini...
Giungono messaggi da...
Madeleine...
Le ribelle....
Il Genio della Lampa...
Dolce sentire...
Le nostre opere...
L’autentico respiro ...
Cowboy...
SELVAGGIO O DOLC...
Nel linguaggio ci so...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

C'ERA UNA VOLTA

C'era una volta una vecchia stazione
ci passavano treni imprecisi
ed un bar solitario pieno di ombre rosse
discutevano insieme, quasi un po' nascoste.


E lì accanto di fronte a vecchie rotaie
era quasi estate nel duemilasei,
da quel vecchio cantiere s'innalzavan note,
era il rock che chiamava i figli suoi per nome.


C'era una volta un gruppetto inerme
giovani spensierati, tanto ingenui e folli,
senza il minimo orizzonte di sapienza
videro giusta la bella presenza.


Di produrre note non eran capaci
più che alto sembravan rumori di fondo,
ma col tempo, si sa, tutto poi migliora
e la vita, piano piano, si colora.


Primi amori son passati di qui,
in quel tempo che non tornerà.
Siamo noi, siam passati anche noi di qui...
... Where is my mind?


Il locale era pieno di arie brume,
e la gente era una addosso all'altra
e non nego che saliva la tensione,
caccia quello che hai dentro, grande istrione.


Salerno d'estate, sei bella sei bella,
io non so cos'è che ora parla con me,
son figlio del nulla e la mia vita è la strada
e la musica sai, verrà da sè!


La gabbia delle note di colpo svanirà,
nella tempesta un ricordo lascerà.


Vissuti, sofferti, gioiti,
un lustro passa sopra di noi,
tante canzoni, tante avventure:
fare la musica è la nostra vita.


E scorre dritta la Route 66
verso stazioni che non sai,
c'è qui un incrocio ora, tu lo sai,
andare dritto soltanto tu potrai.


Lasciamo indietro le cose più importanti,
di tanto in tanto a lor riguarderem,
ma indietro non si torna, non si torna,
è tutto fatto ormai... c'era una volta!



Share |


Poesia scritta il 30/11/2010 - 18:16
Da Manuel Miranda
Letta n.480 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?