Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

....tu, annusa...
Lei...
HAIKU N2...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L’UOMO FATTO DI STRA...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

C'ERA UNA VOLTA

C'era una volta una vecchia stazione
ci passavano treni imprecisi
ed un bar solitario pieno di ombre rosse
discutevano insieme, quasi un po' nascoste.


E lì accanto di fronte a vecchie rotaie
era quasi estate nel duemilasei,
da quel vecchio cantiere s'innalzavan note,
era il rock che chiamava i figli suoi per nome.


C'era una volta un gruppetto inerme
giovani spensierati, tanto ingenui e folli,
senza il minimo orizzonte di sapienza
videro giusta la bella presenza.


Di produrre note non eran capaci
più che alto sembravan rumori di fondo,
ma col tempo, si sa, tutto poi migliora
e la vita, piano piano, si colora.


Primi amori son passati di qui,
in quel tempo che non tornerà.
Siamo noi, siam passati anche noi di qui...
... Where is my mind?


Il locale era pieno di arie brume,
e la gente era una addosso all'altra
e non nego che saliva la tensione,
caccia quello che hai dentro, grande istrione.


Salerno d'estate, sei bella sei bella,
io non so cos'è che ora parla con me,
son figlio del nulla e la mia vita è la strada
e la musica sai, verrà da sè!


La gabbia delle note di colpo svanirà,
nella tempesta un ricordo lascerà.


Vissuti, sofferti, gioiti,
un lustro passa sopra di noi,
tante canzoni, tante avventure:
fare la musica è la nostra vita.


E scorre dritta la Route 66
verso stazioni che non sai,
c'è qui un incrocio ora, tu lo sai,
andare dritto soltanto tu potrai.


Lasciamo indietro le cose più importanti,
di tanto in tanto a lor riguarderem,
ma indietro non si torna, non si torna,
è tutto fatto ormai... c'era una volta!



Share |


Poesia scritta il 30/11/2010 - 18:16
Da Manuel Miranda
Letta n.466 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?