Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sunettu cu la cota

'Nu giurnu shta scriveva 'nu sunettu
e mi vinì truvò 'n amicu mia;
mi salutò e po' tissi cu rispettu:
"Hagghiu vinutu pi 'na curtisìa.


Pì', vogghiu ca ti fani 'nu cuncettu
ti mei pi comu scrivu 'na puisìa,
siccomu tegnu sempri lu tifettu
ti fa' li cosi mia comu sia sia.


Sunettu cu la cota cce ccos'èti?
M'l'ha' ddì', percé no' l'hagghiu ma' saputu.
'Na veshtia è pi la genti ca lu creti


cu 'na cutecchia e sona cu 'nu 'mmutu,
però è 'na cota ca mancu si veti
e comu sona no' s'è mai sintutu!".


Iu ticu: "Cì', ha' furnutu?
Senza cu shta' facimu gira e vvota,
è cushtu 'nu sunettu cu la cota!".


Traduzione:
Sonetto con la coda


Un giorno stavo scrivendo un sonetto
e venne a trovarmi un amico mio;
mi salutò e poi disse con rispetto:
"Sono venuto per una cortesia.


Pino, voglio che ti faccia un concetto
di me per come scrivo una poesia,
siccome tengo sempre il difetto
di far le cose mie come sia sia(senza cognizione).


Sonetto con la coda che cos'è?
Devi dirmelo, perché non l'ho mai saputo.
Una bestia è per la gente che lo crede


con una codetta e suona con un imbuto,
però è una coda che neanche si vede
e come suona non s'è mai sentito!".


Io dico: "Ciccio, hai finito?
Senza che stiamo a fare gira e volta,
è questo un sonetto con la coda!".


Nota: È un sonetto caudato in vernacolo sanvitese che descrive un fatto realmente accadutomi.
Schema rimico: ABAB/ABAB, CDC/DCD, dEE.



Share |


Poesia scritta il 30/04/2014 - 09:16
Da Giuseppe Vita
Letta n.356 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Scrivere il dialetto non è facile. Occorre anzitutto saperlo parlare. Se si ha un dizionario locale lo si può consultare. Si osservano le stesse regole grammaticali e sintattiche uniformandole ai termini dialettali. Il mio è dialetto dell'alto Salento e precisamente di San Vito dei Normanni (BR)ed è simile al siciliano. Occorre esercitarsi molto nello scriverlo. A me dà molte soddisfazioni ed ho in mente di pubblicare una raccolta di poesie ed una di sonetti. Un saluto! Giuseppe.

Giuseppe Vita 02/05/2014 - 07:17

--------------------------------------

Bello. Rimpiango di non aver mai imparato il dialetto delle mie zone.

Dario Senalio 01/05/2014 - 20:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?