Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
HAIKU N.1...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...
La modestia è... l'...
Volo di gabbiani...
La poesia abita…...
Il tuo divano rosso...
IL VELIERO AZZURRO...
Orizzonte...
Violento bruciare...
Copiosa pioggia...
lasciami andare...
Graffi...
CONCHIGLIA...
Mi girano sempre le....
Cercando il mare...
A Farla Ammattire...
Tra le nuvole un pen...
ADORANDO IL PECC...
A2...
AL DI LÀ DEI TUOI OC...
altrove...
Insidiosa polvere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'armadio degli scheletri

Ci sono notti strane nelle quali la luna alza la gonna in faccia al mondo
e il vento che passa ride, perché sa di non tornare.


Notti strane dove ti svegli sempre alla stessa ora,
come se qualcuno ti stesse chiamando,
come se qualcuno ti stesse aspettando.


Allora apri l’armadio degli scheletri
e frughi e cerchi quella nostalgia senza nome che hai nascosto,
o quella domanda mai fatta, rimasta sempre in tasca.


C’è il bambino sull’albero che canta la tua canzone,
a lui non importa se non ci sono più foglie,
è rimasto là e non scende.


C’è il foglio stracciato della prima poesia,
le altre le hai tutte bruciate
perché lei aveva riso, perché lei aveva tradito il segreto.


C’è anche la sua fotografia abbracciata al gatto
che pare parlarle all’orecchio,
forse le diceva il futuro,
forse le diceva che non avevamo futuro.


Continui a frugare nell’armadio degli scheletri,
ma ti accorgi che qualcuno prima di te l’ha aperto,
ma ti accorgi che qualcuno prima di te l’ha svuotato.
E tu sai chi,
ma non puoi far altro che sorridere
e cercare di nascondere una lacrima.



Share |


Poesia scritta il 19/07/2014 - 13:49
Da floriano fila
Letta n.310 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?