Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Rumore di passi...
ASCOLTO, LEGGO, SCRI...
Riflessioni seconda ...
Solo per te Luigi...
la Genesi...
Ancora amare...
sei bella...
Sapessi...
Foglie morte...
vedere una Donna...
Insomnia...
LA FOGLIA D\\\'ORO...
RICORDAR L // AUTUNN...
Niente poesia....
I have a dream...
La lontananza tra no...
L'essenza dell'esist...
Fra battiti di cigli...
Cieca e inclemente...
METEO IN TV (io e mi...
Come vorrei......
Pieve Solinga(prima ...
L' ESSENZA...
Se porti il dono so...
Uomo libero,della ca...
Farò un falò...
Sandali...
Perduto l'attimo...
VENT'ANNI...
Ricordati che...
La beffa. Haiku...
Due che si amano...
TU SEMPLICEMENTE...
È un desiderio...
Ti terrei stretta la...
DI NUOVO TU...(Prima...
Briciole di speranza...
Fotografare...
IL BAMBINO DI IERI...
AMOREVOLI AROMI...
Dormire Sognare Leva...
Pin, Pun, Pan...
MIO DIVINO AMANTE...
LEA E SUA MADRE...
SOLLEVAMI DI PASSIO...
Solamente una ragazz...
Tormento...
Inno all\'amore...
Ai ferri corti...
Il cocktail dell'osc...
Lettere...
c'è stato un tempo...
21 settembre...
Il mondo...
Il vento porterà con...
Vivono nella convinz...
L'attesa...
PURTROPPO...
A CACCIA DI SO...
Niente più tormento...
Il pensiero è la vit...
quell\'unica festa...
La pioggia d'autunno...
Ricordo...
Coscienza...
L\'AMORE NEL SOLE...
IN OGNI TEMPESTA...
Spesso dimentichiamo...
Un infinito andare...
L'uomo dalla bocca s...
Faceva freddo....
Abbiamo la luce nell...
.........FARFALLE......
IL CAPO DI CASA di E...
percezione aurorale ...
NINNA NANNA...
SPOSAMI...
È mattina...
Sconosciute passanti...
Nella stanza n. 3...
Nella sera...
PERCOSSO DALLA VITA...
Riflessioni...
LA SFIDA...
Onda che va verso or...
Cambiamenti...
Un ber piatto de cac...
Senza cielo...
A Te...
Quanto può influire ...
RICAMI DI CIELO...
Distanze...
comprendere gli esse...
Contrasti...
Dolci parole per spi...
MOMENTI DE GAFFES...
Pace a te......
Senza ispirazione...
Messaggio...
Racconto patafisico...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Troppe-D 2

Una domenica di dicembre mi domandai dove fosse diretto il direttore didattico, docente di diritto a Dresda, e andai dunque direttamente a Dublino, dove dedicai un delicato ditirambo ad un deliziato
Donovan.
Dopo aver dato un dado d'oro ad un discendente di Dracula, detentore di diverse dotazioni di datteri della Dalmazia, divise in dodici derrate,
mi diressi in direzione di Dover domandandomi, disperato, dove avessi dimenticato il mio Dalmata
di nome Daspo.
In definitiva, se dovessi decidere di dirimere una diatriba sui diritti dei disoccupati, dirigerei i miei dardi sui doveri dei datori di lavoro, demotivati da demenziali decreti di legge che deprimono la dignita' e decuplicano le debolezze di un dirigismo demoniaco degno della più deleteria dabbenaggine dittatoriale dovuta, in definitiva, ad una deriva decisamente deflattiva, dipendente senza dubbio, dal più drastico determinismo demiurgico dodecafonico e da un debordante e destrutturante divisionismo documentaristico, dovuto decisamente ad un difettoso degrado, dipendente da una differente didattica divisionistica, dettata dalle diversificazioni delle più discutibili dialettiche dottrinali, direttamente dispensate da degnissimi divulgatori del tipo di Dickens, Darwin Diderot ed, ebbene si, anche dal divertente
barboncino Dudu.
A domani.



Share |


Racconto scritto il 11/08/2017 - 07:30
Da Ferruccio Frontini
Letta n.90 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Sembra facile ma non è...grande!!!

margherita pisano 11/08/2017 - 11:00

--------------------------------------

Simpatica fantasia nell'uso costante di una sola lettera....originale....Serena giornata....

Annamaria Palermo 11/08/2017 - 10:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?