Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il colibrì...
A spasso nel tempo...
Respiri...
Il sublime piacere d...
L\'uomo che conobbe ...
La collettività non ...
IL PIATTO DEL GIORNO...
L'ARIA CONDIZIONATA...
La cultura dell'amor...
La vera gentilezza c...
Il mondo a quote più...
Fobia...
Quando ognuno fa que...
La Coccinella...
Cento anni...
HAIKU 11...
Grotte...
Non ascoltiamo quell...
Finzione (Anglicismi...
PULIZIE EXTRA...
Afflato di luna...
L\'uomo che conobbe ...
Il mio sogno...
Illusioni...
L'ITALIA DEI FURBETT...
In pensiero...
L'ora del corvo...
Balconcino...
CALA LA NOTTE...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Due universi...
Una piccola malincon...
Je...
Milos tra le braccia...
Silenzio assordante...
Scrivo di getto...
Ortensia Selvatica...
Eccomi amore......
Distratta...
Ancora sorridono i f...
PETALI...
L\'uomo che conobbe ...
Il faro...
NOTTI IN PRESTITO...
MADRE MIA DOLCISSIMA...
IL CONOSCENTE PIACIO...
LA FELICITA' VIE...
caro Mango...
ROGER...
Cieli silenziosi...
Infinita luce (conco...
Note diverse...
I SUOI OCCHI COME UN...
Destino...
Cullami o mare...
Compendio universale...
In bilico...
La mia amica Martina...
LA VIA DEL CIELO...
Tra le figlie di Net...
DOLORE...
Il dolore degli altr...
Lucente D'amore...
Donna... e...
L'egocentrica a teat...
Canto di lei...
Piccolo soldato...
L\'uomo che conobbe ...
Giaggioli...
E sei sempre lì...
QUADRO DI BOTTICELLI...
Il Timido Gheppio...
Essere se stessi..ri...
IL SOLE AL TRAMONTO...
LA TEMPESTA PERFETTA...
Cartolina...
Vestita di nero...
I misteri dell\'abba...
L'unica creatura...
Tu, Alato Amorino...
Brucia la terra...
La dolce compagnia...
Lei, ride amara dei ...
La partigiana...
Rosengarten...
Dillo un'altra volta...
Intenti d'amore...
Bianco e nero...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Silvestre...
APRI IL CUORE...
La rosa...
Il calamaio di latte...
UN FIORE RECISO...
Eppure...
Tace il silente tigl...
PASCIUTI TARLI...
Musa in prestito (a ...
Nei righi...ti ritro...
MILKY CUCCIOLO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Biondo Corsaro

In una vecchia canzone che mi cantava mio nonno il Gran Corsaro, scende con il suo equipaggio, per saccheggiare l’isola. Al loro sbarco fuggirono tutti, ma i pirati riuscirono a prendere una ragazzina. La figlia del guardiano del faro.
Il capo, vedendola terrorizzata le dice:
“Sirena del mar, sorridimi e non tremar. Anche se sono un pirata, piccola fata, so pure amar.”
Scoppia l'amore tra il biondo corsaro e la fanciulla, ma lui deve ripartire...
Lei resta col padre, il guardian del Faro Blu.
I corsari erano terroristi quasi autorizzati dell'epoca che agivano al di fuori delle regole, ma non solo per il proprio interesse, ma anche per conto di chi rappresenta un'autorità e quindi con una legittimazione da parte di una autorità sovrana.
Una volta finita la guerra, i governi semplicemente non concedevano più la "lettera di corsa" quindi molti corsari continuavano l’attività in proprio, diventano, di fatto, dei pirati.
Come Remirro de Orco, assolto il suo compito, il Gran corsaro, perdette la sua “lettera.”
Così, qualche tempo dopo, quando torna all'isola è un banale pirata. Le autorità lo vengono a sapere ed ordinano al guardiano di non accendere il faro, facendolo sfacellare sugli scogli.
Io l'ho capita così, Sirena del mar...



Share |


Opera scritta il 18/10/2018 - 11:55
Da Glauco Ballantini
Letta n.743 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Probabilmente il racconto appartiene ad una song- fiction

Glauco Ballantini 19/10/2018 - 08:55

--------------------------------------

Molto apprezzato

Angela Randisi 18/10/2018 - 19:12

--------------------------------------

...è già, se è "giusto"...
interessante Glauco,cercherò la canzone.

Grazia Giuliani 18/10/2018 - 17:59

--------------------------------------

Mirella questa è una canzone che puoi trovare anche su Youtube, la faccenda dei corsari e pirati invece è un fimnale acido che significa che se delinqui per qualcuno "giusto" la fai franca altrimenti la legge è legge. Ciao.

Glauco Ballantini 18/10/2018 - 17:36

--------------------------------------

GLAUCO....Io sono romantica avrei preferito che la ragazza si tramutasse in sirena e affrontando le onde verso il suo pirata gli avesse cosi insegnato il cammino per un approdo dolce. Mi piacciono le favole che finiscono bene.

mirella narducci 18/10/2018 - 17:26

--------------------------------------

Bello questo racconto.

Antonio Girardi 18/10/2018 - 16:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?