Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Profumo di casa...
Sogni D'Oro....
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
FRA POCO SARÀ NATALE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Essa fu (concorso p...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...
Non sappiamo quanto ...
Sirene...
Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
L'ultima foglia dell...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...
Speranza d’autunno...
Glorioso passato...
LVX...
ADRIANO...
Elucubrazione n. 6...
Sospesi in un tempo ...
L'autunno...
SE NON CAVALCHI LA T...
Con disgusto (concor...
In riva al mare...
Se non vinciamo tutt...
I NOSTRI GIORNI...
Casa...
La mente suggerisce ...
Buonanotte...
Se ti abbraccio non ...
Luna pretesa...
INVERNO...
IL CUORE DEI PENSIER...
I miei nemici alla f...
Il vela...
The Bergen Belsen...
09:35...
Grazie...
Notte senza luna...
Fermarsi...
Friedrich Nietzsche....
La Parola del Vangel...
Pelle...
Tenebre...
L'ultimo canto di Sa...
Ombre voraci...
Bambini del dolore...
Dipinta...
È novembre...
Dove nessuno si sent...
La felicità sempre p...
Sognare...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



La mia Italia

Amo l’Italia,
amo il suo mare,
le montagne, le colline,
le sue bellezze artistiche, divine;
L’amo per la sua lingua
che si legge come si scrive,
e come si scrive si legge.
Per la sua forma a “stivale”…
per lei non ci sarà mai un rivale!
Amo il popolo italiano
che combatte per un ideale;
dignità e libertà, prime tra tante qualità,
che ci hanno sempre unito e mai diviso.
Un fremito percorre le mie membra,
al sol pensiero d’esser così privilegiata,
perché in questa sacra terra sono nata.
Terra di Michelangelo e di Dante,
a nominarle tutte, le bellezze sono tante,
è stato illuminato il mondo intero,
noi, italiani, con il nostro genio.
Dimora terrena di Dio:
San Pietro, il grande cupolone,
punto centrale della religione,
che ogni pellegrino ammira con stupore.
Ma qualcosa sta oscurando questa bella terra,
l’ombra di chi il paese governa,
i tanti ometti legati alle poltrone,
non importa quale sia la loro posizione,
mai d’accordo, su niente,
neanche per eleggere il presidente,
son li solo a distrugger questa Italia mia…
per favore...mandateli via!


Share |


Poesia scritta il 18/04/2013 - 11:45
Da Terry Di Vetta
Letta n.625 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Gentile e genuina realtà...la fine:fussi ca fussi a volta buona...

Aldo Messina 18/04/2013 - 23:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?