Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

I MIEI RAMI...
L'amare e l'amore...
A CHILOMETRO ZERO...
Camminare...
UN CUCCIOLO PER...
Infuria vecchio temp...
LA SMANIA...
Coccodrillo...
E luce fu...
Caro amico di penna....
21 dicembre 2004...
LA MIA TESTA...
Dell'animo di un cig...
La Legna...
Buon compleanno sul ...
Haiku 12...
Vioaciocca...
Inverno...
Ricordo...
Mi piace camminare n...
Se tu non fossi qui...
Volgerò lo sguardo ...
Jack di fiori...
Fram men ti...
Come può l'Essere no...
Mamma mia, Grazie di...
Beethoven...
Il mare e la musica ...
Tu...
HAIKU R...
La panchina...
Tanka 16...
HAIKU N. 17...
Gli aiutanti di Babb...
La prima neve...
È così bello pronunc...
Capitolo Uno...
Non è le parole che ...
Non privarti dei dir...
Poesia...
DIRITTO E BISOGN...
Lasciare qualche tra...
Cala del giglio...
Roccia...
Tanka3...
E' poesia quando l'a...
Curriculì curriculà...
Qualcosa può nascere...
e non entro nel grup...
Quattrocchi...
L\'immagine...
Il peso specifico de...
Come quando d'incant...
L'Italia e L'Europa...
Un tramonto rosso fu...
Nebbia...
Nel vociare di un si...
Decisioni difficili ...
Sulla tela del cielo...
L\' arcobaleno...
Per sempre...
L' ISOLA CHE NON ...
Sapori...
Era tutto così silen...
Trasparenze...
Con Te...
Natale....
Tram...
PULVISCOLO...
Eco...
Frammenti....
IM RISPECCHIAVO DENT...
Il perdono...
Soffio...
21:52...
Gioia...
Conosci te stesso....
Sento il candore del...
A Natale non voglio...
Pezzo unico...
DIMMI CHE...
Come stella per Nata...
L'onda...
sfascio sociale...
E canto...
Se pensi che c’è tem...
FAME D' AMORE...
Ritorno...
Il poeta e il merlo...
Amarti è un piacere...
Fino al crepuscolo...
PET THERAPY...
Sola a Natale...
Tanka 15...
A te...
COME GLI DEI...
Il pupazzo di neve...
Avvento...
Le note filosofiche...
Sedia a rotelle...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tana!

Osservo
calve bambole svestite
poggiate sulla panca
di un triste e logoro castagno.


Seduto
sul vecchio dondolo di legno
pregno di ormai
dimenticate estati.


Guardo le stanche tegole di coccio
scotte ora dal sole ora dal tempo
e quel comignolo di pietra
che ha smesso da un bel pezzo
di fumare.


Ammiro come resti di una storia
che mendica momenti ormai sperduti
tra i ciottoli di quel mesto selciato.


E penso...


a quanta vita trascinata a stento
da anni camuffati non per scelta
dal poco o nulla che sfamava i giorni
ma sazi di beltà per la speranza
che elargiva allor la giovinezza.


E fu un inganno che svelai con le stagioni
giocando con i miei anni a rimpiattino .



Share |


Poesia scritta il 17/11/2019 - 11:38
Da andrea sergi
Letta n.95 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie Ernesto,grazie Alessia,grazie Francesco,grazie Graziella ,saluti.

andrea sergi 19/11/2019 - 10:00

--------------------------------------

È anche un ritrovarsi in questi versi,un po' malinconici,come il segno che gli anni lasciano.

Graziella Silvestri 19/11/2019 - 09:43

--------------------------------------

Mi colpisce l'atmosfera densa e suggestiva .. Poesia notevole

Francesco Gentile 18/11/2019 - 18:44

--------------------------------------

Bellissima!

Alessia Cappelloni 17/11/2019 - 18:22

--------------------------------------

Lavoro di alto spessore , di originale ispirazione e coinvolgimento pieno del lettore.

Ernesto D'Onise 17/11/2019 - 17:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?