Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

donna motore dell'universo

Nelle particolari sfumature
la loro bellezza e la gentilezza non coprono con armature
nei particolari ti accorgi se dai loro occhi sporgi
se nell'animo risorgi


Nel loro corpo la perfezione della natura
nella mente la dolcezza in eterna fioritura
dalle curate sopracciglia
puoi comprendere la loro meraviglia


Gli angoli della bocca le labbra seducenti
e tu uomo le rincorri con sogni frequenti
osservando quella ciocca di capelli scesa sul viso
mentre s'illumina il loro sorriso


Vorresti sfiorare il loro collo con labbra vaganti
indugiare su punti particolari accattivanti
sentendo sotto le dita
lo scorrere pulsante della vita


Arrivi al seno e scopri il tuo pensiero
ma di lei tu sei già prigioniero
catturato dal fascino e dalla loro purezza
di cuore dalla volontà tenace nella loro tenerezza


Noi uomini in secoli di esperienza
ancora incapaci di capire la loro influenza
sono il motore dell'universo
splendenti come il cielo terso


Generano la vita ma possono farti soffrire
per loro puoi impazzire
rapiti dalla loro eterna volontà e bellezza
della loro essenza



Share |


Poesia scritta il 09/06/2010 - 17:56
Da moreno centa
Letta n.879 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bellissima dedica al mondo femminile;bravissimo come sempre nell'incantarci con i tuoi splendidi versi...Rispondendo a Massimo Vaj,voglio dirgli che ci sono Donne che portano la macchina MEGLIO di alcuni uomini...!!! E chi lo dice che il guidatore deve essere per forza l'uomo?

adelaide 12/06/2010 - 18:44

--------------------------------------

Bellissimi versi....dove traspare quanto ami la donna.Complimenti....Bravissimo

Zenit 12/06/2010 - 00:25

--------------------------------------

un commento il tuo che condivido pienamente ciao moreno

Duca 10/06/2010 - 11:13

--------------------------------------

All'occhiata superficiale potrebbe sembrare un'elegia della donna la quale, se è sveglia, si rende subito conto che simboleggiare il motore, anche sotto al cofano di una bella carrozzeria, non risparmia l'essere governata da un pirla, che guida ubriaco di potere e di violenza che lo mandano a sbattere contro la vita, rovinando solo la macchina e senza mai farsi un graffio...

Massimo Vaj 10/06/2010 - 11:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?