Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La gnurantità

'Na cosa shta ca pò crïàri 'uai
et èti propria la gnurantità:
pi ccosi ca no' ss'è 'mparatu mai
a ci la teni, sia pi eretità.


'Gnuranti nasci ci è filici assai,
cá nienti lu pò ffa' prïoccupà',
ma ci 'gnuranti reshta fign'a crai,
osci iddu 'uai a tutti havà crïà'.


Shta puru cuddu ca la faci apposhta
in motu cu s'la pò passari liscia,
ma a vvoti pò succeti' cu lli coshta


cchiù cara quannu trova ci li lliscia.
È vveru ca la canuscenza è toshta,
ma allu surpassu hamà 'uardà' la shtriscia.


Traduzione:
L'ignoranza


Una cosa c'è che può creare guai
ed è proprio l'ignoranza:
per cose che non ha imparato mai
chi ce l'ha, sia per eredità.


Ignorante nasce chi è felice assai,
ché niente può preoccuparlo,
ma chi ignorante resta fino a domani,
oggi lui guai a tutti deve crear.


C'è pure quello che la fa apposta
in modo che possa passarla liscia,
ma a volte può succeder che gli costi


più cara quando trova chi lo picchia.
È vero che la conoscenza è dura,
ma nel sorpasso dobbiam guardar la striscia.


Sonetto classico in vernacolo sanvitese con
relativa traduzione. Schema: ABAB/ABAB, CDC/DCD.



Share |


Poesia scritta il 29/08/2015 - 19:01
Da Giuseppe Vita
Letta n.354 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


L'ignoranza è la peggior cosa che possa esistere, oltre alla maleducazione! Buona serata,

Chiara B. 31/08/2015 - 18:10

--------------------------------------

Sonetto straordinario diligentemente corredato. Lieta Domenica Giuseppe.

Rocco Michele LETTINI 30/08/2015 - 11:07

--------------------------------------

Vera la tua composizione, analisi dell'ignoranza condivisa. Ciao Giuseppe

Anna Rossi 30/08/2015 - 05:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?