Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

VERSO L'ARECHI

Volevo solo stare un po' da solo,
solo in una sera di primavera,
dove il tempo emigra,
e l'odore incombe,
di paglia e di mare,
di silenzio e di fuochi.


Ma mentre incedo incontro lei,
occhi un po' strani,
con nulla addosso.
E mi guarda assente,
mi chiede: "Chi sei?",
un po' provocante,
un po' forse no.


E allora poi mi parla,
"io vengo dal sud,
dal sud dei ricordi
che mi ha portata qui.
Non ho scelto io quest'opportunità,
e se vendo amore,
amore non ne ho...
...e non ne dò".


E una strana tenerezza
cresce in quelle mani,
in quel pianto vero e intenso
che ricchezza no, non ha.


"Voglio anch'io una vita
come tutti voi,
e l'Università,
un lavoro che sa
di sudore ed emozione,
e non la pelle di un barbone
che la notte mi tormenta
e non mi fa dormire",
e lo sguardo abbassa già...


...Il viale è lungo,
si strucca e si riveste la ragazza:
è più bella così.
S'inizia a camminare,
e stringe la mia mano...
...Vigliacco il tempo:
ci ha tradito.


Forse devi ritornare,
non puoi oltrepassare
il tempo... Prestabilito.
Con gli occhi gonfi ancora,
ma con tanta speranza,
si getta, vera,
tra le braccia mie...


..."Non è una circostanza,
non come le altre volte,
forse tu capisci...
...Portami via."


Avrai tu una vita
come tutti noi,
e l'Università,
il mondo ce la fa.
Un lavoro onesto,
non fame di peccato,
un amore e una famiglia,
la gioia del creato.
Chissà se riuscirò io
a portarti via da qui:
ci provo, forse è presto,
ma vivere è anche questo;
le tue labbra sulle mie:
andiamo via... Verso l'Arechi.



Share |


Poesia scritta il 18/03/2012 - 08:22
Da Manuel Miranda
Letta n.465 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?