Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



A me bedda

Mai, l'occhi mei vidduru biddizzi comu i to
dui stiddi commu occhi, na rosa comu vucca
e fili di sita comu capiddi
mai, lu me cori s’avia nammuratu
e mancu lu me sciatu nù suspiru avia fattu
tantu era l’orgogghiu, di lu masculu sicilianu
mi sintia forti, e nun’avia tempu pi sti cosi cà fannu scimuniri l’omini
nà me menti dicia sempri, nun c’è fimmina nnì stu munnu
chi pozza cu na taliata, farimi perdiri u ciriveddu
chistu, lu pinzava finu a ieri, quannu di na vanedda
vitti spuntari na carusa, di biddizzi chi nun si possunu magginari
a taliai nni locchi, idda mi ficci nu surrisu
e nnì du mumentu, lu me cori, forti e duru comu na petra
s’arrimuddo, e mi fici pruvari ddu sintimentu cà tutti chiamuni amuri.
Ora idda è luntanu, ju aspettu ca tonna, n’tà sta bedda Sicilia
e noffratempu a penzu, iettu suspiri, e lu me cori tuppulia forti ndò me pettu
tu viri na fimmina comu fa aridduciri l’omini
iu, omu tuttu dunpezzu
chi sulu a cipudda mi faciva cianciri, moru d’amuri, pì l’amata mia.
ora
s'arranca lu me cori nè chianati do paisi
ma cuntentu di sapiri chi na stidda avi vicino.
Jahweh59 14- 07 - 2012


Share |


Poesia scritta il 15/07/2012 - 18:44
Da Calogero Leonardi
Letta n.534 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?