Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

II bronzi di Riace

Una brezza marina
dai profumi Egei,
spinse la vela
insieme agli Dei.
Un carico di anfore e di bruni tesori, barattati
con olio vino ed aromi,
fece rotta in mare per l'ultima volta.
Dopo giorni di calma
piatta e di pace,
una tempesta funesta
affondò la nave nei pressi di Riace.
Il metallo fuso di una lega arcana ,fuse la cera in un era lontana.
Così ,due figure inerti e sporche , fredde e nude emersero vive.
Con tendini e muscoli guizzanti; nelle vene ,
che sembravano vere, traspariva il blu del sangue di Atene.
O nobili guerrieri dalle barbe incolte con lo sguardo fisso sull'orizzonte:
quale mano di uomo
terreno , plasmò la materia per elevarsi divino dall'umana miseria?
Avete combattuto e perso un impari lotta con un elmo in testa e una lancia rotta.
Geloso da sovrumana fattezza,
fu Poseidone con la sua tempesta a metter fine alle vostre gesta.
Da un passato di gloria ai piedistalli odierni,
un dio dell'Olimpo vi
ha reso eterni.


Share |


Poesia scritta il 10/04/2017 - 13:36
Da Italo Giuliano Bonetti
Letta n.235 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Molto bella...una descrizione splendida per i magnifici Bronzi di Riace. Complimenti mi è piaciuta molto.

margherita pisano 10/04/2017 - 22:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?