Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Polvere......
Nitente (Alinea I)...
Orizzonti...
STRUTTURA DI OCCHI C...
LA MAGIA DELLA LUCE...
I VERSI...
ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Bivona

Sei sempre stata generosa tu terra di Bivona.
I tuoi aliti di fresca giovialità
invitano sempre i passanti
ad ascoltare rispettosi il senso
della tua infinita tranquillità.


I miei passi sul tuo selciato
rimbombavano nel cuore delle tue verdi piante,
come il battito di un fedele, perenne, innamorato.


Son passato, per mio diletto,
tra quelle tue strette strade,
pulite e profumate.
Non vedevo nulla di nuovo tra quelle casette fiorite,
basse, fatte di pietra viva e a fatica levigate.


Notavo poi anziani seduti davanti alla propria porta,
con il volto felice rivolto al giallo sole,
e poi cambiare il posto della sedia
secondo quel magico, benefico, calore.


Ma la cosa particolare,
resta la cordialità di questi abitanti bivonesi.
Mi hanno regalato un sorriso fatto con il cuore,
rispetto e riverenza,
come se fossi da cent’anni un vicino
degno delle loro ossequiosa confidenza


Quando poi m’affacciavo
al balcone grande del Piazzale San Giovanni,
mi sentivo il cuore liberare
come le onde silenziose del mio abbandonato mare.


Era fatto di speranza il mio cammino,
di promesse infinite piene di piacevole stupore,
sempre alla ricerca del motivo della gioia,
del sorriso, del dolore.


Nel tuo vento fresco e generoso ho pure
cercato il senso vero della vita,
come se la mia,
fosse una storia appena incominciata.


Un sole davvero particolare possiedi tu,
che unisce con un suo bacio
la terra di Bivona al cielo o ancora più su.



Share |


Poesia scritta il 29/09/2017 - 09:24
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.209 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


***** bella….ma dov'è Bivona?

Marilla Tramonto 29/09/2017 - 15:19

--------------------------------------

***** bella….ma dov'è Bivona?

Marilla Tramonto 29/09/2017 - 15:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?