Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
CENERENTOLA LA NOTTE...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...
All'amore per la pot...
Taglio e ricucio...
Fuori stagione...
-Haiku- è andata via...
Poi arrivi tu...
Gocce di vita...
Armiamoci ed entriam...
Senza passato...
L’Artista...
FUORI CATALOGO...
Ottobre...
E io sorrido...
Il sogno...
L'uomo è come la lun...
tu...
Davanti a un dilemma...
La cena delle beffe...
COLORA L'AUTUNNO...
PANCHINA...
CONOSCIAMOCI MEGL...
I'm...
La morte...
Il vento è più fredd...
Scriverò di te...
E'inutile...
Esiste un forte lega...
CIMICI CHE INVASIO...
ottobre...
Mele marce...
Molto e molto altro ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Aspettando Godot

Ho aspettato Godot
per due ore al metrò,
con su un vecchio palto'
preso a nolo a Bordeaux
Dopo un ora, però,
sono andato a un bistrot;
due tartine, un Pernod
Camembert , Veuve Cliquot !
Mi son visto uno spot
con madame la Bardot
che vestiva in guepiere
sulla rue de Saint Pierre.
Son partito al galop,
mi sentivo già al top,
così ho chiesto al bureau
dove fosse una Slot.
Ho giocato no stop
forse è stato un po' trop !
ma son rimasto di stuc
perché ho perso di brut ;
mi sentivo un Charlot
triste come un Pierrot
e così, dopo un po',
dopo un ponte e un rondò
son tornato, ohibo'
nuovamente al metrò
Ma purtroppo, oh parbleu!
dov'è andato Godot ?



Share |


Poesia scritta il 26/04/2016 - 07:11
Da Ferruccio Frontini
Letta n.472 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Ciao Ferruccio mi piace la tua allegria
mi piace il tuo poetare in armonia.
riesci a trasmettere il tuo sorriso.. grazie...

Maria Cimino 27/04/2016 - 06:44

--------------------------------------

Davvero geniale il tuo modo di far poesia...divertentissimo!

margherita pisano 26/04/2016 - 21:29

--------------------------------------

Divertente, bravo davvero! Ciaooo

Fabio Garbellini 26/04/2016 - 12:31

--------------------------------------

Eh, già... hai perso Godot! Molto simpatica. Ti sei dimenticato di cercarlo nel...caveau! Ciao buona giornata.

Loris Marcato 26/04/2016 - 10:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?