Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
S.Francesco....
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Italia

Tu fosti la patria di arte e cultura,
Italia mia diletta, e cantarono
Per te poeti, non solo creatura
De' tua mano, ma coloro che amarono


Il tuo calore ed il tuo aspetto
Ammaliatore, ché ad oggi nessuno
Può non inchinarsi al tuo cospetto,
Fonte di fede e divino fumo.


Fosti madre di uomini illustri,
Grandi artisti, potenti imperatori!
Molti onorarono il tuo nome e di lustri
Ti adornarono, e sempre i nostri cuori


Scaldi d'amore, gioie e vanità.
Pugnarono per te impavidi i Mille,
E il generare si vide l'unità,
Ma mai la tua unione emanò scintille


Di giustizia e verità. Corruzione
Domina la tua pur bella terra
E i tetti soccombono, disperazione,
Al gravoso peso di una guerra:


La vasta povertà e scarsa ricchezza,
Allegrezza lieve e prava mestizia,
Copiose lacrime e buia lentezza
Impediscono un' utopica letizia.


Come la grandine devasta un campo
E da esso ancora nulla più cresce,
L' economia nostra soffoca il canto
Di un inno per ciò che fiorisce.


Un tempo sì luminosa, or non sè più,
Travagliata dall' ignoranza sovrana:
Peste, miete vittime non solo quaggiù.
Forse un giorno risorgerà speranza.



Share |


Poesia scritta il 13/01/2015 - 16:50
Da Giorgia R
Letta n.427 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Grazie a tutti coloro che hanno letto e/o commentato questa mia poesia.
Vera, sono sicura che ci sia del bene nell'Italia,come hai scritto, e credo che se tutti, o almeno molti, si dedicassero ad esso, invece che solamente ai loro interessi, nel nostro paese rinascerebbe realmente la speranza.

Giorgia R 14/01/2015 - 20:55

--------------------------------------

A te i miei complimenti, sei riuscita ad incantarmi... l'Italia è una Nazione generosa, peccato regali anche gente come certuni che conosciamo fin troppo bene
I poeti... è vero, credo non siano in molti a non averne mai mai parlato. Bene, detto questo voto... e ancora complimenti:)

Favio Lambda 14/01/2015 - 20:40

--------------------------------------


genoveffa 2 frau 14/01/2015 - 11:47

--------------------------------------

Restiamo in trepidante attesa di una generosa ripresa di tutto ciò che ormai non ci appartiene,stiamo perdendo cultura e valori oltre il lavoro e il resto,ma siamo Italiani e la speranza la teniamo alta,complimenti ,molto bella e riflessiva,con una chiusa di speranza,eccellente

genoveffa 2 frau 14/01/2015 - 11:47

--------------------------------------

Ma com'è che io sono circondata da tanti Italiani meravigliosi ai quali continuamente posso ispirarmi per fare anch'io qualcosa di buono?...Non è, NO, che non veda il male, è che mi occupo molto del BENE!
!

Vera Lezzi 14/01/2015 - 09:31

--------------------------------------

Forse un giorno risorgerà. Nella speranza di Uomini migliori. Brava

Romualdo Guida 14/01/2015 - 09:17

--------------------------------------

Purtroppo è la realtà in cui viviamo. L'Italia di oggi è dominata dai barbari che non sono popolazioni esterne, ma Italiani stessi, arrivati a un punto di non ritorno dell'ignoranza che li fa esser ladri, egoisti e delinquenti, tutte qualità negative che hanno soppiantato l'arte, la poesia, la cultura e non solo.

Salvatore Linguanti 13/01/2015 - 23:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?