Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il ricordo dell' inverno

L' inverno arriva in un lampo
in una morsa che non lascia scampo,
Gli animali in letargo non si accorgon di nulla
al contrario se ne accorge il bambino nella culla.
Il vento gelido è il suo primo messaggero
e con le sferzate non ci và leggero,
Esse ti colpiscono in pieno volto
ed alla fine ti rimangon sconvolto.
Il gelo e la neve ricopron tutto quanto
come una mano coperta da un guanto,
In montagna i fiocchi di neve cadon per terra
e transitare con l' auto diventa una guerra.
Ma ormai questo è un ricordo da accantonare
ormai la primavera ha deciso di arrivare


Share |


Poesia scritta il 20/05/2015 - 22:05
Da simone brunetti
Letta n.311 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Deliziose immagini poetiche esaltano la bravura dell'autore in un'opera pregna di amore per la natura vissuta come complemento delle stagioni del cuore. Stupenda poesia!

Arcangelo Galante 21/05/2015 - 11:18

--------------------------------------

Che bello il tuo modi di salutare la primavera dando il sapore di un ricordo quasi lontano; quello di un inverno che arriva all'imporvviso. Io colgo anche una metafora che potrebbe riferirsi alle stagioni della nostra anima spesso avviluppata dal gelo della malinconia in attesa del tepore primaverile in guisa di guarigione.

luciano rosario capaldo 21/05/2015 - 09:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?