Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il principe dannato

Il principe dannato


Ho deciso
di fare il mendicante
mani aperte che aspettano un passante.


Chiedo scusa
per l'aria trascurata
ero il principe
di tutta la borgata.


Vestivo bene
in capo un gran cappello
nella mano a fare ombra
un grosso anello.


Era il simbolo
dell'alto mio casato
tutti in fila
come fossi anch'io Pilato.


Sentenziavo
giudicando l'altra gente
osservavo con un'aria
indifferente.


Il potere
avevo tra le mani
apparivo il sovrano
dei marziani.


Nel vedere
nell'altro sofferenza
mi fregiavo
e sputavo la sentenza.


Ti condanno
alla pena capitale
gli occhi al mondo
una vecchia cattedrale.


Ci passavo
di rado la mattina
con il fare superbo
da regina.


Ma qualcosa
mi ha toccato nella voce
ha tagliato il mio vestito
e la sua pace.


La condanna
al silenzio delle strade
a sentire sottovoce
le risate.


In un angolo
presento il mio cappello
del principe dannato
senza anello.



Share |


Poesia scritta il 06/09/2015 - 12:20
Da giuseppe bonanno
Letta n.353 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Efficace e profonda la tua poesia, complimenti! Buona serata,

Chiara B. 07/09/2015 - 18:36

--------------------------------------

Profonda e da riflessione. I miei complimenti.

Anna Rossi 06/09/2015 - 18:56

--------------------------------------

Giusta osservazione in risalto il risvolto della vita.Quello che dovrebbero capire tutti.

carmine Capasso 06/09/2015 - 17:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?