Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il principe dannato

Il principe dannato


Ho deciso
di fare il mendicante
mani aperte che aspettano un passante.


Chiedo scusa
per l'aria trascurata
ero il principe
di tutta la borgata.


Vestivo bene
in capo un gran cappello
nella mano a fare ombra
un grosso anello.


Era il simbolo
dell'alto mio casato
tutti in fila
come fossi anch'io Pilato.


Sentenziavo
giudicando l'altra gente
osservavo con un'aria
indifferente.


Il potere
avevo tra le mani
apparivo il sovrano
dei marziani.


Nel vedere
nell'altro sofferenza
mi fregiavo
e sputavo la sentenza.


Ti condanno
alla pena capitale
gli occhi al mondo
una vecchia cattedrale.


Ci passavo
di rado la mattina
con il fare superbo
da regina.


Ma qualcosa
mi ha toccato nella voce
ha tagliato il mio vestito
e la sua pace.


La condanna
al silenzio delle strade
a sentire sottovoce
le risate.


In un angolo
presento il mio cappello
del principe dannato
senza anello.



Share |


Poesia scritta il 06/09/2015 - 12:20
Da giuseppe bonanno
Letta n.278 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Efficace e profonda la tua poesia, complimenti! Buona serata,

Chiara B. 07/09/2015 - 18:36

--------------------------------------

Profonda e da riflessione. I miei complimenti.

Anna Rossi 06/09/2015 - 18:56

--------------------------------------

Giusta osservazione in risalto il risvolto della vita.Quello che dovrebbero capire tutti.

carmine Capasso 06/09/2015 - 17:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?