Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



IL GIORNO DEI MORTI

Giorno dei morti
Ma quale festa?!
Non ci vuole un giorno particolare
Per ricordare


Ora al cimitero comincia il teatro
Squallidi attori che s'incontrano e ridono
Come fosse una farsa
Stupide comari
Pronte a spettegolare
Sui fiori piu belli
O sulla cappella piu ricca
Come fosse una chicca.


Osservo la scena disgustato
Del dolore di ognuno mi chiedo
cosa ne e' stato
Esco dal cimitero e sono schifato
Mi domando se sono io quello sbagliato


Tornero'un altro giorno
Nella quiete e nel silenzio
Quando sara finito questo scempio


Giorno dei morti
Nessuna festa
Meglio un silenzio composto
Per ricordare
Quelli che ora non possiamo piu amare



Share |


Poesia scritta il 26/10/2015 - 12:18
Da MAURO MONTALTO
Letta n.315 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Ciao Caro..condivido a pieno la tua poesia..

Maria Cimino 26/10/2015 - 19:07

--------------------------------------

Mia madre diceva: "Il 2 novembre la gente va al cimitero per incontrare i vivi, non i morti". In questi giorni, infatti, è il luogo dove si può fare davvero salotto.
Questa poesia, ben scritta e pervasa di malinconica ironia, è una buona occasione per meditare.

Giuseppe Novellino 26/10/2015 - 18:41

--------------------------------------

Condivido il tuo pensiero, Mauro. Le persone care che non ci sono più, vanno ricordate ogni giorno, non in una data "stabilita". Buona serata,

Chiara B. 26/10/2015 - 18:10

--------------------------------------

Poesia che può apparire dura, ma comprendo benissimo il significato, bravo. Ciaooo

Fabio Garbellini 26/10/2015 - 16:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?