Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

NUMERI

NUMERI
Nomi di uomini, donne e bimbi,
nomi di umani diventan numeri,
nomi mai pronunciati delle foibe,
nomi sciolti nei forni crematori.


Questa nostra terra di umile gente
Ha conosciuto l’orrore, il male,
la libertà di non aver stessa religione,
la libertà inviolabile alla vita.


Nomi sporchi da purificare,
bimbi innocenti sacrificati in quell’orrore,
spie vendevano umani in cambio di danari,
caricati su carri per giorni e giorni.


Muri sporchi di una croce macchiati,
bimbi e donne tremanti, davanti ai fucili,
che colpe avevano quei bimbi senza peccato,
un numero, perso il nome, schedato.


Dentro baracche dalle famiglie diviso,
freddo intenso, lavoro e poco cibo,
chi malandato, la morte lo raggiungeva,
lui sì! Lui era uno dei pochi fortunati.


Denudati, umiliati, bastonati, affamati,
la speranza è sempre l’ultima a morire,
ad Auschvitz non infornavano pane,
ma persone umane, rendendole cenere.


Quale mente umana arriva a tanto,
povera gente sento ancora il pianto,
di uomini ridotti a larve, donne e bimbi,
dimenticare, mai! Ogni popolo ricordi questo



Share |


Poesia scritta il 28/09/2016 - 12:32
Da GIANCARLO POETA DELL'AMORE
Letta n.257 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


Poesia toccante e molto riflessiva.


Grazie Giancarlo per averla pubblicata vorrei che fossero in tanti a leggerla.


Come sempre sai arrivare a toccare
i nostri cuori.


Ti abbraccio ciao.


Maria Cimino 29/09/2016 - 00:10

--------------------------------------

LUPO... Cosi era nel passato ed ora è nel presente, l'essere umano è diventato un numero! Gli orrori non ci toccano fino a che non li viviamo sulla nostra pelle! Mi auguro che il mondo si ravveda.....ciao poeta

mirella narducci 28/09/2016 - 19:33

--------------------------------------

Per nn dimenticare.....
Poeta, le torture continuano, imperturbabili e nn fanno quasi più notizia...vedi l'ex Jugoslavia vedi i mussulmani con le donne, vedi l'isis, vedi la pena di morte, le stragi....ci stiamo abituando alle tragedie e questo è terribile.
Giusto che la poesia dia il proprio contributo....che sia di denuncia o per nn dimenticare... Bravissimo
5*

laisa azzurra 28/09/2016 - 19:19

--------------------------------------

Dal sapore di denuncia... che non basta mai. Ma i versi sono caldi, intensi, incisivi.. sempre molto bravo*****

Francesco Gentile 28/09/2016 - 18:58

--------------------------------------

Toccante e hai fatto bene a scriverla.Ma il brutto purtroppo è che in tante parti del mondo è ancora attuale e terribile.se pensi che dopo 50 anni successe negli anni novanta all'ex Iugoslavia e quanti posti ancora prima e dopo, sono tante le memorie depositate. 5*

Giuseppe fortunato 28/09/2016 - 18:43

--------------------------------------

Riflessiva e toccante! Dobbiamo sempre guardare al passato, per imparare ed evitare che altri orrori si ripetano! 5* buona serata,

Chiara B. 28/09/2016 - 18:26

--------------------------------------

Numeri....si spesso...purtroppo e a volte anche degli zeri....toccante

Sabry L. 28/09/2016 - 18:23

--------------------------------------

I tuoi numeri Poeta sono quelli che toccano il cuore in profondità...Bravissimo sempre! 5*

margherita pisano 28/09/2016 - 18:04

--------------------------------------

Bravo maestro di poesia.

antonio girardi 28/09/2016 - 16:39

--------------------------------------

***** BRAVO

Marilla Tramonto 28/09/2016 - 16:20

--------------------------------------

poesia molto toccante 5*

Mary L 28/09/2016 - 15:35

--------------------------------------

Un intenso et toccante verseggio... firmato dalla tua sagacia e... dalla tua maestria, non solo poetica.
Sereno meriggio.
*****

Rocco Michele LETTINI 28/09/2016 - 15:34

--------------------------------------

Bravo Poeta.
Sempre vivo il ricordo.
Ciao.

Loris Marcato 28/09/2016 - 15:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?