Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A migliaia di chilometri distante

Ancora non ce la faccio a guardare la mia faccia nello specchio,
un profondo solco si è instaurato sulla mia faccia e non ha intenzione di andarsene,
un oceano di fuoco mi circonda.
Sono a migliaia di chilometri distante.


Disegno ghirigori e arabeschi su di un foglio bianco, nessuna consegna vale altrettanto.
La notte è scesa, sì, con le sue ali dispiegate.
Non sarà mai più così,
ho tirato la corda fino a spezzarla.


La musica, come una dea, ci possiede fino a quando, sfiniti, non gli caschiamo ai piedi.
Sono a migliaia di chilometri distante.
Ali di uccelli si aprono nell’aria e il loro frullare si ripercuote tutt’intorno.


Giovani combriccole stazionano agli angoli delle strade deserte,
stanno lì a guardare le ragazze che passeggiano infiorettate dalla luna
perlopiù gigioneggiano con sorrisi bislacchi e le mani nei calzoni.


Ascolto il rumore che fa il passato quando cade a terra.
Resto tramortito dall’impressione che hai fatto su di me,
non me lo sarei mai aspettato da allora.
Sono a migliaia di chilometri distante.



Share |


Poesia scritta il 21/11/2016 - 18:40
Da Giulio Soro
Letta n.269 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?