Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Il cardellino...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Dolcezza dolcezza

Dolcezza, dolcezza,
quell’uomo è cattivo.
La strada che ti fa imboccare, dolcezza,
è una rovina.


E’ una strada tortuosa,
è una strada che cambia,
è lungo quella strada che un sacco di ragazzine si perdono.
Dolcezza, dolcezza,


continua a guidare
finché la città del giusto diventa la città dell’errore.
E’ un lungo cammino, farai passi falsi e scivoloni,
il cammino che ti vedrà imbavagliata e legata.


Dolcezza, dolcezza,
quell’insieme di peccati,
come un coltello verso un agnello,
tu li hai seguiti fino in fondo.


Lui riderà e stenderà le lenzuola
per vedere i pegni della tua verginità.
Sarai la sua regina per la notte,
ma il mattino ti risveglierai


coi lord e le grandi dame
del fondo del lago.
Dolcezza, dolcezza,
tesoro sei così dolce,


e con te, baby, niente può competere.
Faresti meglio a pregare piccola,
faresti meglio a pregare.
Dolcezza, dolcezza.



Share |


Poesia scritta il 08/11/2017 - 13:30
Da Giulio Soro
Letta n.207 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


forse la preghiera non basta
laddove l'ingenuità e la purezza diventano oggetto di desiderio della meschinità
splendida, Giulio

laisa azzurra 09/11/2017 - 21:59

--------------------------------------

lupi affamati di piccole prede...
hai reso bene in poesia la cruda realtà
5*
Giulio

enio2 orsuni 09/11/2017 - 11:53

--------------------------------------

L’argomento trattato è assolutamente delicato.Un plauso per averlo proposto.Ciao Giulio

Mirko Faes 08/11/2017 - 22:23

--------------------------------------

Una esortazione da tenere bene a mente, dettata dalla esperienza e dalla consapevolezza di ciò che ci circonda, che non è tutto oro quello che luccica, questo il mio pensiero... come sempre, complimenti.

Ken Hutchinson 08/11/2017 - 18:28

--------------------------------------

Un modo assai particolare e allusivo per segnalare il rischio che tante giovani donne corrono oggi , lasciandosi incantare da abilissimi uomini che mercificano il loro corpo senza alcun ritegno.....per poi ritrovarsi con tanta polvere in mano...
Bei versi , con le tue immancabili e musicali anafore!

Alessia Torres 08/11/2017 - 18:21

--------------------------------------

E.C.-questa società a intrapreso-, mi son dimenticato la (h) di (a)

Francesco Scolaro 08/11/2017 - 15:40

--------------------------------------

un percorso senza sentimento e senza valori che non promette nulla di buono e che come la protagonista, non ci resta altro che pregare. Ottimo lavoro, ciao

Francesco Scolaro 08/11/2017 - 15:38

--------------------------------------

Un cammino dal giusto verso l'errore: questo mi sembra essere il percorso inevitabile che questa società a intrapreso,

Francesco Scolaro 08/11/2017 - 15:34

--------------------------------------

GIULIO....il mondo di oggi è cambiato, ci sono molte più vie senza uscita....i giovani di questo secolo devono tenere gli occhi ben aperti per difendersi dalle tentazioni ingannevoli. Vivono l'oggi e imparano presto... il futuro è lì che li aspetta. Ciao bella poesia

mirella narducci 08/11/2017 - 14:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?