Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Rumore di passi...
ASCOLTO, LEGGO, SCRI...
Riflessioni seconda ...
Solo per te Luigi...
la Genesi...
Ancora amare...
sei bella...
Sapessi...
Foglie morte...
vedere una Donna...
Insomnia...
LA FOGLIA D\\\'ORO...
RICORDAR L // AUTUNN...
Niente poesia....
I have a dream...
La lontananza tra no...
L'essenza dell'esist...
Fra battiti di cigli...
Cieca e inclemente...
METEO IN TV (io e mi...
Come vorrei......
Pieve Solinga(prima ...
L' ESSENZA...
Se porti il dono so...
Uomo libero,della ca...
Farò un falò...
Sandali...
Perduto l'attimo...
VENT'ANNI...
Ricordati che...
La beffa. Haiku...
Due che si amano...
TU SEMPLICEMENTE...
È un desiderio...
Ti terrei stretta la...
DI NUOVO TU...(Prima...
Briciole di speranza...
Fotografare...
IL BAMBINO DI IERI...
AMOREVOLI AROMI...
Dormire Sognare Leva...
Pin, Pun, Pan...
MIO DIVINO AMANTE...
LEA E SUA MADRE...
SOLLEVAMI DI PASSIO...
Solamente una ragazz...
Tormento...
Inno all\'amore...
Ai ferri corti...
Il cocktail dell'osc...
Lettere...
c'è stato un tempo...
21 settembre...
Il mondo...
Il vento porterà con...
Vivono nella convinz...
L'attesa...
PURTROPPO...
A CACCIA DI SO...
Niente più tormento...
Il pensiero è la vit...
quell\'unica festa...
La pioggia d'autunno...
Ricordo...
Coscienza...
L\'AMORE NEL SOLE...
IN OGNI TEMPESTA...
Spesso dimentichiamo...
Un infinito andare...
L'uomo dalla bocca s...
Faceva freddo....
Abbiamo la luce nell...
.........FARFALLE......
IL CAPO DI CASA di E...
percezione aurorale ...
NINNA NANNA...
SPOSAMI...
È mattina...
Sconosciute passanti...
Nella stanza n. 3...
Nella sera...
PERCOSSO DALLA VITA...
Riflessioni...
LA SFIDA...
Onda che va verso or...
Cambiamenti...
Un ber piatto de cac...
Senza cielo...
A Te...
Quanto può influire ...
RICAMI DI CIELO...
Distanze...
comprendere gli esse...
Contrasti...
Dolci parole per spi...
MOMENTI DE GAFFES...
Pace a te......
Senza ispirazione...
Messaggio...
Racconto patafisico...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Estati su\' di uno scoglio

Fermo la, su quel masso roccioso dove ora l'una ora l'altra sbattevano lievi onde con quel profumo di mare,di forza...
Nessuno era mai riuscito a penetrare fino in fondo al suo cuore eppure non era un uomo malvagio neppure asociale e ne altro, era semplicemente stufo e stanco...tanto stanco.
Nessuno si sorprendeva più a vederlo fra gli scogli, lui cieco fin dalla nascita da bambino fece in modo di imparare a memoria il tratto di strada e singole rocce che dalla spiaggia potevano condurlo fin là e dopo anni e anni, estati dopo estati riuscì nel suo intento, portandolo verso quel che per lui sembrava un altro mondo e ci poteva passare le ore senza annoiarsi.
Li immobile, senza sapere cosa provasse in quei momenti. Le false speranze di un eventuale guarigione per il recupero della vista dopo quattro anni lo distruggevano da dentro, era arrivato al limite decidendo cosi di prender tutte le speranze e gettarle in quel mare che quel giorno sembrava diventare sempre più irrequieto quando giunto al tempo del tramonto si ricordo di una tipica frase che gli diceva suo nonno quando era bambino e lo vedeva triste " guarda sempre verso il calore del sole quando sei triste, vedrai ti riscaldera'"e cosi fece:
voltò il viso rassegnato verso il calore del sole, lo sentiva arrivare, più forte più fastidioso delle altre volte tanto che pur ad occhi chiusi li sentiva quasi bruciare che gli venne di aprirli.
Lo accecava, il sole lo accecava e riusciva a vederlo: vide tutto di punto in bianco: il sole, gli scogli, il mare impetuoso che ormai sbatteva contro le rocce....e rimase la, sempre immobile a guardare in silebzio verso l' orizzonte



Share |


Racconto scritto il 17/08/2017 - 19:17
Da Cristina Del perugia
Letta n.92 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie,gentilissima

Cristina Del perugia 19/08/2017 - 08:43

--------------------------------------

Emozionante, bello...

margherita pisano 18/08/2017 - 22:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?