Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
Giulia...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...
UN ATTIMO E FU AMORE...
OASI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Fiore

Dettami o mio Signore parole alate che superi
Il lor suono di capinera il canto ond’io imperi
In versi corta esistenza di sì cotanto splendido
Gran Fiore. Descrivere vorrei suo volto candido
Col garbo e maestria del sommo Dante ma in povertade
Di pensieri m’accingo ad affrontare in umiltade
Ardua impresa con mente mia che flette e non connette
Chè al cospetto d’Anima sublime, stanco, non permette
Ravvicinar divario frapposto in povertade di pensieri
Miei e magnitude di grandezza Sua.
Dea, che di Latona figlia e del gran Giove dio degli dei,
a somma vetta dell’Olimpo assisa che al Dio di luce
Apollo fosti sorella, di ninfe circondata, in castitade,
degl’Inferi, del Cielo e della Terra Triforme venerata,
di caccia assai devota, dei boschi protettrice, peristi!


Stella che brilla di mattino e all’apparire del sole
Corre e va via; Viola di prato di delicato odore,
fragile e bella inebiatrice dei campi tutt’intorno,
Garofalo rosso di profumo intenso, candido
E di purezza intriso Giglio; peristi! E vuoto
Intorno a Te molto lasciasti.


Ma nello spiccare lo volo nei luminosi Lochi
Che agli Angeli di Dio son riservati, seme lascasti
In terra a germinare che sviluppò e in luce crebbe
Di luminosa luce e di bellezza a simboleggiar
La Tua figura eletta. Un Fiore fosti , come tal peristi;
Fiore altro come tale in terra non è che ognuno
Al Tuo cospetto affievolisce; nessun paragone degno
è esserTi posto.



Share |


Poesia scritta il 09/10/2011 - 23:19
Da nello maruca
Letta n.450 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?