Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

È mmegghiu lu tialettu

Ci nu' vulì' scrivimu 'na puisìa
oppuru, 'ncora megghiu, 'nu sunettu,
hamà ssapì' qual è la giushta via
pi putì' sprimi' megghiu lu cuncettu.


Ca lu 'taglianu no' è 'na fissarìa
nu' tutti lu sapimu cu rispettu,
però n'l'hamà 'mparari a avimaria
in motu cu putimu avì' cchiù effettu.


Surtantu lu tialettu nu' sapimu
parlari buenu e in motu tant'umanu,
perc'èti t'lu päìsi ddo' vivimu.


È mmegghiu lu tialettu t'lu 'taglianu,
cá prima lu parlamu e poi scrivimu
senza tinì' vucabbulari 'n manu.


Traduzione:
È meglio il dialetto


Se noi vogliamo scriver una poesia
oppure, ancora meglio, un sonetto,
dobbiam saper qual è la giusta via
per poter esprimer meglio il concetto.


Che l'italiano non è una fesseria
noi tutti lo sappiamo con rispetto,
però dobbiam impararlo a avemaria
in modo da poter aver più effetto.


Soltanto il dialetto noi sappiamo
parlare bene e in modo tant'umano
perché è del paese dove viviamo.


È meglio il dialetto dell'italiano,
ché prima lo parliamo e poi scriviamo
senza tener vocabolari in mano.


Sonetto classico in vernacolo sanvitese
con relativa traduzione. Schema: ABAB/ABAB,
CDC/DCD.



Share |


Poesia scritta il 31/07/2015 - 11:44
Da Giuseppe Vita
Letta n.440 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Il dialetto è la nostra carta d'identità d'origine...
Da lì tutto il mostro essere. Eccezionali sonetti.

Rocco Michele LETTINI 31/07/2015 - 15:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?