Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo n...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...
volevo descrivere fi...
Noi...
Cuccioli del mio cuo...
Cambio stagione...
MEDICI E INFERMIERI...
Si sa, l'unica cosa ...
Per te solo per te...
OTTOBRE...
La voglia di fare l'...
Un gattino come dono...
LA MIA MUSA...
equilibri...
Magutt...
Pareidolia (oppure ...
Il rumore delle onde...
Note d'amore....
Guarderò il futuro...
La mia gatta Gelsomi...
COVID-19: in Cina i ...
Fragore...
Evasione...
Pioggia...
Questa specie d\'amo...
Avanzare?...
FORMICA...
Ti aspetto....
HAIKU G...
I fiorellini del mio...
Il poeta e' prima di...
Il silenzio è quella...
La leggenda della Na...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Cavalieri

Un sottile
filo di fumo
dalla lampada votiva
davanti al marmo.
"Onora, oh passante,
il grande guerriero
che salvò la nostra terra".
Le parole balzano in viso,
quasi urlate,
come voleva
chi le incise.
Il cuoio segnato e usato,
la lama sempre affilata,
il cavallo, fido alleato,
sempre pronto alla corsa.
Pensoso,
un cavaliere sosta
davanti al tumulo,
le parole, ai suoi occhi,
sono sommesse, tristi,
ricordano un dolore.
Dolore per un Amico,
spasimo, per l'attimo di ritardo
a parare il colpo
che gli trafisse il cuore.
La rabbia
inumidisce gli occhi,
l'urlo prorompe
raschiando la gola.
Un raggio di sole
frantuma la pietra.
Dalla terra,
come in spuma di mare,
un cavaliere emerge,
bello, luminoso, ridente.
"Andiamo, Amico!
le tue lacrime
sono state l'energia
della nuova vita".
All'orizzonte,
come in spuma di mare,
due cavalieri,
urlano la loro gioia
in coro con il sole.


Share |


Poesia scritta il 25/02/2013 - 09:00
Da Jego MezzoLupo
Letta n.628 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?