Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...
Asterisco...
Nere di cioccolata, ...
Male...
dolcemente amor mio ...
I se e i ma della vi...
Milongueros...
ricordi...
mattina al mare....
Vacanze isolane...
Nei momenti di trist...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Cavalieri

Un sottile
filo di fumo
dalla lampada votiva
davanti al marmo.
"Onora, oh passante,
il grande guerriero
che salvò la nostra terra".
Le parole balzano in viso,
quasi urlate,
come voleva
chi le incise.
Il cuoio segnato e usato,
la lama sempre affilata,
il cavallo, fido alleato,
sempre pronto alla corsa.
Pensoso,
un cavaliere sosta
davanti al tumulo,
le parole, ai suoi occhi,
sono sommesse, tristi,
ricordano un dolore.
Dolore per un Amico,
spasimo, per l'attimo di ritardo
a parare il colpo
che gli trafisse il cuore.
La rabbia
inumidisce gli occhi,
l'urlo prorompe
raschiando la gola.
Un raggio di sole
frantuma la pietra.
Dalla terra,
come in spuma di mare,
un cavaliere emerge,
bello, luminoso, ridente.
"Andiamo, Amico!
le tue lacrime
sono state l'energia
della nuova vita".
All'orizzonte,
come in spuma di mare,
due cavalieri,
urlano la loro gioia
in coro con il sole.


Share |


Poesia scritta il 25/02/2013 - 09:00
Da Jego MezzoLupo
Letta n.443 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?