Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ANGELS...
Il Cilento...
HAIKU N. 2...
Bagliori...
In questa vastità...
L'ultimo ebanista...
Farò la maestra...
A volte le parole so...
Haiku amoroso...
Aquilone...
SILENZIO...
Quello che nascondi ...
Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Che ne sai

Che ne sai tu, boia, dei miei pensieri
scritti a caratteri cubitali sui muri della mia anima


Tu, boia, con le mani nude, mi stringi il collo
e sigilli le labbra con la colla dell'indifferenza
e lasci che la mia bocca e la mia gola
si gonfino di urla represse
che i miei occhi schizzino fuori
a cercare quello che non c'è di te


Che ne sai tu, boia, dei miei dolori di vita
dei miei sospiri interrotti da apnee emotive


Tu, artefice del mio destino, mi afferri i polsi
e mi spingi giù a terra a guardare polvere volante
pronta scusa dei miei occhi arrossati
e poi ti allontani a grandi passi
per cancellarmi dai tuoi pensieri,
visitare spazi vuoti di me
e lasciare tele bianche nelle stanze del mio vivere



Share |


Poesia scritta il 19/04/2013 - 22:25
Da Daniela Cavazzi
Letta n.865 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Vi ringrazio Claretta e Francesco per i vostri commenti

Daniela Cavazzi 21/04/2013 - 12:54

--------------------------------------

Poesia che secondo me esprime un grande battaglia interiore un dolore che alla fine ti svuota di ogni energia lasciandoti solo un gran vuoto dentro.(o forse no?)comunque bella,ciao

Claretta Frau 20/04/2013 - 19:36

--------------------------------------

Dolore del morire ripetutamente per mano di un carnefice a cui solo la mente sa ribellarsi, ma al quale si continua a soccombere, con sofferta consapevolezza. Quelle tele bianche, in fondo, restano forse l'unica via per sfuggire ad un destino apparentemente ineluttabile.
Ognuno ci vede qualcosa di diverso in una poesia: io ci ho visto questo...
Complimenti!

Francesco Patecci 20/04/2013 - 18:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?