Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ALI DI FARFALLA...
Il mio tempo...
Se potessi...
PER DANI...
Coronavirus...
Diego...
Pensami Ancora...
Amicizia...
Buon Viaggio...
La superbia fa dir...
Elucubrazione n. 7...
Bianchi pupazzi...
E......
Amo la vita...
PALESTRA...
occhi...
Volevo dirti...
Profumo di casa...
Giocare con la vita,...
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
FRA POCO SARÀ NATALE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Essa fu (concorso p...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...
Non sappiamo quanto ...
Sirene...
Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
L'ultima foglia dell...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...
Speranza d’autunno...
Glorioso passato...
LVX...
ADRIANO...
Elucubrazione n. 6...
Sospesi in un tempo ...
L'autunno...
SE NON CAVALCHI LA T...
Con disgusto (concor...
In riva al mare...
Se non vinciamo tutt...
I NOSTRI GIORNI...
Casa...
La mente suggerisce ...
Buonanotte...
Se ti abbraccio non ...
Luna pretesa...
INVERNO...
IL CUORE DEI PENSIER...
I miei nemici alla f...
Il vela...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



LA PENNA

Questa penna...
e la voglia di evadere
mi hanno aperto orizzonti
hanno forgiato il mio essere.
Ciò che vedo e che sento
lo fisso su fogli bianchi.
Si arricchisce il bagaglio dei sogni
di desideri,di passioni.
Con la sua punta instancabile
ho scavato trivellato smussato
ogni impervio angolo dell’anima.
Ho aperto ferite...
ne ho svelate di nuove
che volevano essere dimenticate.
Loro... i ricordi emergono
con vistosi rossori sono là
per non farvi dimenticare.
Penna... colpevole
di quella franchezza
con cui descrivi e fai capire
l’innocenza dei gesti delle parole.
Fai del verbo uso a volte dolce
a volte aspro, o pungente.
La tua satira è solo un vezzo
per dissacrare, sciogliere
gli animi più duri.
Amica delle mie solitudini
con la tua anima nera
hai illuminato le follie
dei miei sogni segreti.
Li hai dipinti per me
con fiorite parole
prima dissavorose e poi dolci
dove è bello naufragare.



Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 27/06/2018 - 13:02
Da mirella narducci
Letta n.472 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Prima senza sapore poi dolci le parole
vengono trascritte dalla fedele penna che riporta in vita ricordi e sogni che non possono morire. molto bella

genoveffa frau 28/06/2018 - 20:37

--------------------------------------

Ho sempre amato le penne, strumento indispensabile per esprimere compiutamente passioni e emozioni.I tuoi bellissimi versi mi hanno ricordato e riportato il sapore della penna in legno con pennino cavallotti e calamaio con inchiostro a portata di mano.Ciao Mirella

GIOVANNI PIGNALOSA 28/06/2018 - 20:08

--------------------------------------

la tua penna avanza e scrive
come in sogno e magicamente
di chi legge si insinua nella mente
e vive vive vive vie e vive!!!
grande Mirella 5+5+5*
grazie per i tuoi graditi commenti cosa che non sempre posso ricambiare per via di questi medici che giocano a palla col paziente passandoselo sempre da uno all'altro

enio2 orsuni 28/06/2018 - 11:08

--------------------------------------

La penna come un bisturi, da usare per operazioni a cuore aperto. A volte capita anche a me di arrivare a capirmi attraverso quello che scrivo. Originale, molto bella

Roberto L 28/06/2018 - 07:05

--------------------------------------

Usando la penna come una bacchetta magica, hai realizzava l’incantesimo
di questa poesia dolce amica mia.

Francesco Cau 28/06/2018 - 06:47

--------------------------------------

Brava Mirella. Come sempre hai trasferito in versi gesti quotidiani che ti sono cari, con molto acume e bellezza di forma.

Teresa Peluso 27/06/2018 - 22:06

--------------------------------------

Ciao Mirella... hai il dono di arrivare a tutti.... la tua energia nella ritmica supera il senso della parola... quasi ti si ascolta tono e l'andare a capo ...
Hai forza che spacca chi si avvicina a te.... non servono parole di commento ma solo un grazie per ciò che hai sempre donato col tuo scrivere...
Io ci trovo passione voglia eccitazione del comunicare cosa il cuore trasferisce a penna...
grazie ... bello bello è leggerti
*****
Paolo

Paolo Pedinotti 27/06/2018 - 18:36

--------------------------------------

MIRELLA NARDUCCI. La penna, strumento del poeta, amica e complice di viaggi fantastici di ricognizioni intime, di introspezioni e penetrazione nei segreti dell'anima a volte anche impertinente e sfacciata ma pur sempre compagna di viaggio, che, dando corpo alle emozioni dipinge pagine di poesia in specie quando a guidarla è una mano a cui l'afflato ha fatto dono. Sempre impeccabile, ciao

Francesco Scolaro 27/06/2018 - 18:01

--------------------------------------

Mirella, è stupenda!

Grazia Giuliani 27/06/2018 - 13:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?