Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

UN BIMBO, IL '45, UNA BOMBA (2006)

Era il 6 Agosto '45,
c'era un gran caldo qui da me:
era un bel giorno d'estate che
io giocavo nel mio cortil,
tranquillo.


Tutta la gente fuori, lì, passeggiava,
e nel mercato poi comprava,
nessuno poteva credere che
sulla nostra bella città
il sole non splendesse più.


E poi fu tutto d'un momento,
la città fu spazzata dal vento,
s'alzò una nebbia fitta che
nessuno capì niente perchè
era buio.


E tutto d'un tratto successe che
un grande fungo sopra di me
s'alzava ritto; distinto s'alzava,
mentre tutto distruggeva.


Ma per me non era la distruzione,
sembrava un fungo lì sul vallone,
di lui mi ero affascinato
mentre pian piano mi portava via
di lì.


E poi mi buttò giù per terra,
tutto nero davanti ai miei occhi:
partii per un altro mondo,
lontano da questo qui,
cattivo.


Era il 6 Agosto '45:
sopra Hiroshima successe la guerra;
e poi dopo anche a Nagasaki
quel grande vento travolse con sè
tutto.


E ora vi parlo da quest'altro mondo,
a voi dico: non fate la guerra!
Altrimenti come a Hiroshima
insieme a me volerete via
da lì.



Share |


Poesia scritta il 26/12/2010 - 17:27
Da Manuel Miranda
Letta n.575 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?