Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Avevo conosciuto all...
Mai...
POVERO CRISTO...
Tra le luci dell’alb...
SOLO UN TATUAGGIO...
Orizzonte...
Vicoli...
Vivo...
Omnia...
UN AMORE SPECIALE...
UN GIORNO LE DIRÒ...
Partenze...
NON DIRMI...
Insieme...
QUANDO DOMANI......
Coraggio...
SOLITUDINE EMOZION...
Dicono le gargolle...
Pasqua che verrà...
Viverti ogni tuo ist...
Come ogni volta (ded...
#4...
CREPUSCOLO...
Alterata coscienza...
Anima spezzata...
Venerdì Ore quindici...
IL GATTO...
Haiku a...
Le cose che ci siamo...
Il telefono (second...
Emozioni...
VIVRAI PER SEMPRE...
La terza età...
Haiku 3...
Haiku D...
Una finestra illumin...
Brucia la storia...
Sentire la musica...
Haiku#38...
notre dame de paris...
Viaggetto avventuros...
Fare il massimo di q...
Pietra Rosa - Storia...
Sono attimi che pass...
La Floridiana...
Un giorno uggioso...
Uomini E Donne...
Le gambe titubanti d...
IL RITORNO DELL...
In questa Pasqua...
Casa mia...
La Libertà...
Dal significato mele...
RESTA QUI...
Vespino 50...
STORIA DI NINA...
Diario ottanta...
Nel buio dell'incosc...
HAIKU D...
Madre natura...
Mamma...
Nella vita bisogna i...
Il Sorriso di Chiara...
CREDIMI...
C'è di più....
Note di silenzi...
La farfalla...
Ai confini del cielo...
Italiani italiani...
I fiori sbocciano an...
E' come stare nell' ...
E POI IL SILENZIO...
Carme- giglio d’acqu...
LETTERA DI UN ...
Mia madre era una ba...
È primavera...
Chiedilo ai falliti...
Ehi, come stai?...
E.... allora!...
Gioco...
Illogica tenzone...
La valigia del tempo...
LA PIUMA...
QUEL BISOGNO DI CAMM...
Un pugno di niente...
dolore...
I mattoni di un ric...
Noi no...
Lacrima...
Il fumo fa male...
Racconto in tre righ...
Eterno...
Ripped up...
SOLO?...
EMOZIONI...
Profumo di primavera...
Non c\\\'è da stupir...
Il Poeta...
Cattedrale di San Ni...
ti racconto la pazie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

FERVORE LATENTE

C'è qualcosa qui dentro al cervello che fermenta, qualcosa che ribolle in fondo al cuore, è una notte e un giorno intero che rincorro quel pensiero, senza tuttavia riuscire ad afferrarlo. Sfioro appena con le dita un piccolo lembo della sua impalpabile trama, sporgendomi avanti ad ogni passo per recuperare su di lui, come un povero assetatato rincorre il miraggio d'una brocca d'acqua fresca nel deserto, e finisco ogni volta col cadere sull'ombra goffa, stanca e troppo lenta della mia mente tristemente appesantita. Il mio pensiero è miope davanti al foglio bianco, la penna è la mia lente, la poso sulla bianca superficie, lasciando un punto nero d' inchiostro che si dilata come onde ordinate e concentriche lasciate da una pietra lanciata in uno stagno, come un'eco. E' una lente che amplifica la potente luce del sole e brucia, e incendia il foglio, e propaga fiamme fino sopra il cielo,fino oltre lo sguardo, fino ai confini dell'immaginazione, fiamme che scorrono lungo le vene e le arterie, facendo ribollire il sangue e trasformando quella linfa in un prezioso antidoto alle brutture della vita. Divampano parole, come piccoli lapilli incendiari, come lava di un vulcano che raffreddandosi forma strati spessi, neri e polverosi, che proteggono e custodiscono sotto una montagna cupa quel calore, e quelle fiamme senza le quali non sarebbe mai esistita.
#SilviaSimonaBiolcatiRinaldi



Share |


Racconto scritto il 18/10/2018 - 12:05
Da Silvia Simona Biolcati Rinaldi
Letta n.225 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Racconto poetico.
Molto brava

laisa azzurra 18/10/2018 - 20:05

--------------------------------------

Molto bello!

Grazia Giuliani 18/10/2018 - 19:05

--------------------------------------

Molto apprezzato

Angela Randisi 18/10/2018 - 18:33

--------------------------------------

Racconto gradito.

Antonio Girardi 18/10/2018 - 16:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?