Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il gioco dei dadi, c...
A sinistra del cammi...
HAIKU 7...
Non ti ho saputa tra...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

* IL Don CAVALIERE **

Una volta il Don Cavaliere
era stimato e riverito,
a lui tutto gli si concedeva
e il baciamano allora era di rito.


Lo si guardava da persona colta
col cappello e vestito in frack
e quel passo lento e movente
che andava suonando a clik e clak.


Lo faceva diventare più importante
e poi si rendeva umile con tutti,
aiutava a poveri e mendicanti
e gli dava soldi e dall'orto frutti.


Sapeva certo quel che faceva,
per lui era un dovere umanitario:
far come " Robin hood "che rubava
ai ricchi per dare ai poveri un salario...


Ma un bel giorno arrivò la sua ora,
di passare all'altro mondo come tanti,
lasciando tutto, il suo avere,ai poverelli
e dietro il carro cera un sorriso e un pianto.


***
Morale della Favola :
>
ognuno ha sempre
chi lo abbraccia
e chi gli tira
pietre in faccia.


-----------------
// Solo UNA ROSA
.
Solo una rosa
ho trovato nel bosco
e l'ho raccolta
e gli ho fatto una foto
per darla a te
amor che amo tanto
e colorare un po'
del nostro vuoto.


In questo giorno
magico e fatale
vorrei donarti
il più gran castello
pieno di sogni
e di verdi coralli
per riempire
il vuoto carrello.


Svuotatosi per quella
gran tempesta
di egoismi
e di orgogli fottuti
che non ci han dato
vittorie a nessuno
ma solo lontananza
e occhi muti.


Ma oggi questa
rosa ci dà prova
che noi ci amiamo
più di prima
e nessun ci potrà
più separare
da questo amore
di solenne stima.




Share |


Poesia scritta il 15/03/2014 - 21:55
Da Aldo Messina
Letta n.1127 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?