Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sunettu all'annu nuevu

T'l'ùrtumu giurnu shtamu a menzanotti
ti l'annu vecchiu ca oramà' s'n'è sciutu
e l'annu nuevu trasi cu lli bbotti
ccossì fuerti ca m'hannu già 'nzurdutu.


"È cchiù mmegghiu ci sontu cchiù ritotti
'shti shcatti pi ci a 'sht'ora è 'ddurmisciutu,
ci no, si pó spicciari a ffa' a cazzotti
o, 'ncora pesciu, intra 'nu chiavutu!


È ccosa ti ogni annu, lu sapimu,
però nci voli 'n'ogna ti cuntegnu
pi putì' tiri cuddu ca nu' simu!


Ognunu, armenu, s'hava ssènti' degnu
t'la vita e tutti nu', cu la vivìmu,
hamà ssapiri mettiri lu 'mpegnu!".


Traduzione:
Sonetto all'anno nuovo


Dell'ultimo giorno stiamo a mezzanotte
dell'anno vecchio che ormai se n'è andato
e l'anno nuovo entra con i botti
così forti che m'hanno già assordato.


"È molto meglio se sono più ridotti
questi scoppi per chi a quest'ora s'è addormentato,
se no, si può finire col far a cazzotti
o, ancora peggio, in una cassa funebre!


È cosa di ogni anno, lo sappiamo,
però ci vuole un po' di contegno
per poter dire quello che noi siamo!


Ognuno, almeno, deve sentirsi degno
della vita e tutti noi, per viverla,
dobbiam sapere mettere l'impegno!".


Sonetto classico in vernacolo sanvitese
con relativa traduzione. Schema: ABAB/
ABAB, CDC/DCD.



Share |


Poesia scritta il 31/12/2014 - 08:11
Da Giuseppe Vita
Letta n.757 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Contraccambio l'augurio, caro Giuseppe! Per fortuna, quest'anno ci sono stati meno feriti con i botti, Buona serata,

Chiara B. 02/01/2015 - 20:40

--------------------------------------

CIAO PEPPE, AUGURI a TUTTI

salvatore alvaro 01/01/2015 - 07:12

--------------------------------------

FELICE 2015... ECCELSO SEMPRE IL CONNUBIO TRA VERNACOLO E LINGUA MADRE...

Rocco Michele LETTINI 31/12/2014 - 22:01

--------------------------------------

FELICE 2015... ECCELSO SEMPRE IL CONNUBIO TRA VERNACOLO E LINGUA MADRE...

Rocco Michele LETTINI 31/12/2014 - 22:00

--------------------------------------

Bellissimi versi,speriamo che i botti non facciano danni,di poter viverla con dignità questa nostra vita,FELICE ANNO
colmo di gioie e serenità

genoveffa 2 frau 31/12/2014 - 18:44

--------------------------------------

Versi profondi che fanno riflettere sull'essenza vera dell'uomo!!!!
Mando un grande saluto alla terra dei Normanni spesso dimenticata nelle sue grandi ed antiche vestigia e ti auguro un Felice Buon anno!!!!
Speramu ca l'annu ca veni sia megghiu de quiggiu vecchiu

giancarlo gravili 31/12/2014 - 14:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?