Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La mia guerra...
LONTANANZA...
Realtà...
POESIA...
Senza Te...
Bella in un sogno...
Temporale...
Il cipresso...
Solo ora...
Musa...
Pensieri e il mare...
IL PECCATO NON ...
Al Parco...
Mazzarò...
Nasce un amore...
Futuro strano...
IL MARE E NOI...
La padrona delle bam...
Cercare...
Oltre...
Polvere......
Nitente (Alinea I)...
Orizzonti...
STRUTTURA DI OCCHI C...
LA MAGIA DELLA LUCE...
I VERSI...
ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LA BELLA E LA BESTIA

Principe ero, vanesio e bello,
poco del mondo mi importava
poichè tutto il mondo miei eguali non aveva.
Una vecchietta un giorno bussò alla mia porta,
ma il mio grand' ego non volle aiutarla
così mi ritrovai da un giorno all'altro
ad essere una bestia mal ridotta.
Le gote rosa più non avevo
ed alla vista mia la gente urlava
un solo modo c'era per ritornar ciò che io ero;
Una fanciulla potea così salvarmi:
ella avrebbe dovuto darmi
in dono nient'altro che il suo cuore.
L'amore suo io necessitavo
ma le mie sembianze non erano d'aiuto,
così rapì una povera fanciulla,
ma il mio cuor di pietra solo l'allontanava,
il cuore suo di certo non conosceva anima bruta,
tanto gentil d'animo ella era.
Fu così che un lento cambiamento in me avvenne
mi parse di sentir crescere il cuore,
forse fu proprio questo ciò che avvenne
perchè di notte mi venne a trovar l'amore.
La bestia di bontà or si nutriva
e di sicur più nobil era ora,
finchè la fanciulla ormai schiava
di un amor che sovrumani parole regalava,
baciò la bestia con tutto il suo amore
e le catene dell'incantesimo ruppe dal suo cuore.


Share |


Poesia scritta il 01/02/2015 - 17:28
Da eva kant
Letta n.596 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Una bella favola ricca d'amore generoso: l'UNICA salvezza del mondo!
Vera

Vera Lezzi 02/02/2015 - 10:47

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?