Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Del potere e dell'abuso.

Di storie eroiche cantavano,
del potere regio e feste dorate.
Del castello e i suoi cavalieri,
delle mattine di sole e algide serate.
Di battaglie sofferte e delle spade levate,
per quei corpi mutilati di diverse fazioni,
ma pur con ferite dalle dame bendate,
ancor nei boschi, per dare lezioni.


Ma cantastorie e cantori non dicevan tutto,
la violenza del soldato al castello tornava,
la mano degli uomini aveva distrutto
quel che la donna ancora costruiva.
E infatti non disserro nulla,
al popolo che il potere sosteneva,
dell'aver violato il corpo stanco
di chi al castello lavorava.


Il sangue vergine macchiò il letto,
così come l'animo dei soldati,
capaci di sfuggire alla legge
ma dalla colpa per sempre perseguitati.
E dei suoi occhi azzurri non parlano,
non parlano dell'abuso di potere,
ma nel cuore loro sanno,
che la volontà e' spesso potere.


Ma il cuore tortura la mente
che ignava,ha il compito ingrato,
di tener all'oscuro la vicenda
e coprire per sempre il soldato.
E con il re che alla regina stringe mano,
il potere e' ora al sicuro,
i suoi occhi azzurri non vedono più
le ingiustizie del tempo lontano.



Share |


Poesia scritta il 18/02/2015 - 15:45
Da Giorgia Rosa
Letta n.474 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Vero, anche dietro le favole più epiche e valorose vi sono violenza e mediocrità. Più attuale di quanto non sembri. Piaciutissima

Alessandro Sivieri 18/02/2015 - 23:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?