Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Oceano

Parole,
versi,
che scorrono su di me
come onde dell'oceano;


In questo mare mi perdo
e galleggiando a pelo d'acqua,
guardo l'azzurro cielo
e la linea sottile dell'esile orizzonte:


e mi fingo d'esser parte del tutto
e che il tutto è parte di me;


Annego e riemergo
da questo mare di parole;


così torno a respirare
un'aria che sa di vita



Share |


Poesia scritta il 14/05/2015 - 14:16
Da Federico Giunta
Letta n.581 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


* errata corrige: Inferno canto XXXIII

Federico Giunta 15/05/2015 - 09:22

--------------------------------------

@Vincent Corbo. Grazie per il complimento. Per quanto riguarda "sottile" ed "esile": non sono superflui perchè "sottile" è per linea e "esile" è per orizzonte. (inoltre linea sottile dell'esile orizzonte è un chiasmo). Per quanto riguarda gli "e".... si tratta di una tecnica, peraltro usata dal Leopardi e dal Pascoli, attraverso la quale si lascia intendere che prima di quello c'è altro, che però non viene scritto. Inoltre, la ripetizione degli "e" è da considerarsi una "enumerazione" (e mangia e beve e veste panni,Dante Alighieri, Inferno canto XXX) e serve a dare un senso di "pesantezza": tanti termini legati fra di loro servono a "soffocare" il lettore, che poi negli ultimi due versi, riemerge da questo mare di parole. Ho cercato di rendere stilisticamente ciò che dicevo a parole. Mi dispiace se non sono riuscito a realizzare l'effetto voluto

Federico Giunta 15/05/2015 - 09:21

--------------------------------------

Una poesia che trasmette emozioni. Se mi posso permettere credo sia superflua la parola "esile" perché preceduta da "sottile". In più, ritengo che troppi versi siano preceduti dalla congiunzione "e".

Vincent Corbo 15/05/2015 - 08:53

--------------------------------------

Quello che facciamo ogni giorno: ci tuffiamo e poi riemergiamo da un mare di parole, spesso insensate e malsane, e ci laviamo delle tante inutilità alle acque vita... E meno male!...
Molto piaciuta! Ciao...

Gio Vigi 14/05/2015 - 20:48

--------------------------------------

Bella poesia piena di grazie e semplicità. Spieghi bene la necessità di uscire fuori dal quotidiano e respirare aria pura, umanità e meno ipocrisia.

luciano rosario capaldo 14/05/2015 - 17:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?