Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RICORDI ELEMENTARI...
Una sera come un'alt...
La luna osserva ......
Non esistono più le ...
La mia coperta d'acq...
Rileggendo poesie...
Pettirossi...
Ci sono giorni....
Naufrago...
Che ero vivo se ne s...
Gli occhiali di Lina...
Dura la vita... del ...
Un Onda per amica....
Velo d'organza...
Fessura...
VOLEVO DIRTELO...
Sei.bella come il ra...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Guarigione...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I CORPI SULLA SABBIA

Su questi ruvidi scogli
ove le nostre membra nude
posano e quasi si trasformano
in terra, in pietra men dura,
il sole immobilizza i corpi
di cui non c'è più ombra
e li appiattisce e li sbiadisce
fino ad unirli con la rena e la pietra.
Solo gli occhi vivono ancora,
godono sotto le ciglia abbassate, protetti.
Godono dell'unione perfetta
di due nature tanto diverse.
Anche quando, per caso,
si tocca la pelle dell'altro
non si avverte il brivido dei sensi
rimossi, ma sembra di toccare
una cosa morta ed inerte.


Share |


Poesia scritta il 26/01/2012 - 16:54
Da Lucia Ghitti
Letta n.563 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


molto interessante nella scelta dei versi porta verso emozioni intense

Danydima 30/01/2012 - 09:09

--------------------------------------

Ho letto per scelta il tuo testo che apprezzo per il contenuto e la scelta del lessico.Ciao da chi è meteora in uno spazio di stelle spente...

Kalman 28/01/2012 - 10:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?