Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA e i...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un libro col tuo nome...

E quello che poi mi accade chi se lo immaginava...
Camminavo con le mani in tasca e lo sguardo un po' per aria..
Distrattamente attraversavo queste vie..
Che potrei paragonare a corridoi di librerie..
Piene di gente come gli scaffali lo son di libri, di racconti e di poesie...


Mi cadde l'occhio su di un libro con la copertina impolverata
Intatto come se la prima pagina non fosse stata mai girata


Letta l'introduzione e la prefazione
Sembrava ogni pagina fosse scritta alla perfezione..


Quel libro mai aperto
Raccontava la storia di un momento perfetto
Di situazioni confuse
Di una notte di chiacchiere a lucci soffuse
Pareva quasi che le pagine si riempissero leggendo...
Come se le parole prendessero colore dopo che stavano sbiadendo..


Parole semplici frasi brevi e dirette
Mi appassionai riga per riga a quelle pagine mai lette
Poi notai ad un certo punto dei segni a matita..
Come il tentativo di cambiare il senso di quella storia che sembrava indefinita
Probabilmente quel libro fu letto distrattamente
Altrimenti avrebbero notato che cambiare le parole non sarebbe servito proprio a niente...


Il senso di tutto era ben nascosto tra le virgole i punti e le pause sospensive...
E non in tutte quelle frasi riflessive
Ed il senso cambiava se cambiavi prospettive...


Ed il punto è che quel libro io lo sto ancora leggendo...
Perdonami mi correggo lo sto ancora vivendo..


A.Meis



Share |


Poesia scritta il 07/10/2015 - 08:42
Da Andrea Meis
Letta n.315 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Bellissima! Brava.

Maddalena Clori 08/10/2015 - 09:59

--------------------------------------

E' veramente carina....

Sabry L. 07/10/2015 - 21:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?