Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ombre dell’acqua

Disperdete ancor il vermiglio vostro
sui lastricati passati,
sui confini delle ingiurie .
sopra gli sterminati dialetti di ombre umane.
Oh..! quale tragico pericolo
scompiglia pensieri e spegne visioni;
che malattia, che lacrimata vita
il digiuno della libertà
speronata da cavalieri della grandezza
amanti di una fuga
oltre il vuoto del loro pensiero.


Non il pianto che gravoso ombreggia
punti osceni e gravide speranze
ma,
Ombre dell' acqua, cambiano i colori,
si tingono e si vestono sopra palchi
con parole profumate, ma scalze;
e questa veggenza non chiara
urta, le massicce colonne
come le righe di un lungo libro
e chiude allor il millesimo capitolo.
Di vaghi spazi e soggiogate idee
il tutto nostro invaghisce
oltre onde:
implacabile piaga, medicata,
sepolta e risorta;
ecco il germoglio vita:


Passato di schegge di dure rocce,
A incroci di duri metalli,
A colonne di fumo oltre le nubi.

Non guardate più il sole che cade
da alture diverse,
dissaldate i linguaggi e aprite le braccia,
le nostre arene ruggiscono
hanno fame e sete;
infinito censimento di un' infinita sorte.



Share |


Poesia scritta il 22/02/2016 - 19:02
Da Adriano Felice Trestini
Letta n.210 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?