Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ad Elisa...
Scarabocchi sul tavo...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...
Insalata...
memorie di sartoria...
L'alzabandiera...
Sulla strada di casa...
Idilliache visioni...
Nella polvere dei so...
Haiku 2...
Superlativo...
Tempesta...
COME LA LUNA...
Non è la verità che ...
Mestiere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Qualità del Cornuto

La bontà, è risaputo, qualità
è del cornuto che quand’anco la sua donna
trova a letto con l’amico a sfregarsi
l’ombelico, li osserva desolato
e per mera umanità,avvilito,
se ne va. .
Poi credendo che l’amico dipartito
si sia già, come d’uso d’ogni dì,
torna a casa al mezzodì; da sull’uscio
fragoroso ode il riso degl’amanti
e allora cosa fa’? Scoraggiato
se ne va.
Attraversa il ponte grande, scende giù,
verso la valle, si sofferma sulla sponda,
guarda l’acqua gorgogliante: si lo fo.
Indi pensa alla sua donna, indietreggia
di un bel po’: Poverina! Non lo fo.
Ed allora cosa fa? Mogio, mogio
se ne va.
La campana dondolante dona l’ora
della sera, il profumo delle viole
sta a nunziare la primavera;
Lui è solo nei suoi pensieri: A quest’ora
ancor lo trovo? Certo no! è ora di cena.
Farfugliando in questo dire verso casa
s’incammina.
Mentre il sole cala a ponente
avanzando lentamente, con il cuore
palpitante guarda in alto, ahimè
chi vede? E’ l‘amico alla veranda
che ridendo sta cenando. Si domanda:
Mo che fo? Più lontano me ne vo.
Poi, intanto, la campana dalla vetta
al campanile lenta batte mezzanotte;
con in cuore speranze vane fa ritroso
il suo cammino, alla luce della luna
della casa ai gradini stancamente
s’incammina e la chiave nella toppa
ruota lento, pian pianino e con fare
quasi furtivo alla camera da letto
tristemente s’avvicina.La sua donna
con la guancia è distesa sulla pancia
dell’amante ch’è d’accanto. Indietreggia,
va in cucina, un trinciante stringe
in pugno e s’avventa alla consorte
e dell’uomo fa stessa sorte. Poi s’accascia
lentamente e riposa, finalmente.
Pure questo è risaputo qualità
è del cornuto.


Share |


Poesia scritta il 30/06/2012 - 22:16
Da nello maruca
Letta n.737 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?