Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LVIII

Ah! Quante volte ritornata in mente
la stanza mia e di nonna, giovincelle,
quante rabbuffi per le marachelle
che , a turno, facevam continuamente.


Ti ritrovo, mia stanza, finalmente
e riascolto il garrir di rondinelle,
rivedo beccare le gallinelle
all’aprire di man pacatamente.


Tardi sono tornata e, ora, son sola
che la compagna degl’ingenui giochi
la Morte l’ha ghermita e in cielo vola.


Se fosse qui, pur lei , con la sua mole,
con l’intimità di cucina e fuochi
a tutti prenderebbe per le gole.



Share |


Poesia scritta il 09/08/2012 - 18:32
Da nello maruca
Letta n.1070 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Contento di averti incontrato, apprezzo la tua professionalità e capacità nell'esporre i concetti
Con stima.

nello maruca 14/08/2012 - 12:42

--------------------------------------

Gentile Enio,
anzitutto un grazie per avermi letto e apprezzato, quanto, poi, alla composizione delle terzine a me non pare ci siano regole fisse tanto che mi pare di avere letto che possono essere variamente rimate. Al proposito mi permetto citare Petrarca - sonetti LXXIX - LXXVIII; Belli - Le Cappelle Papale, La Golaccia; Gozzano - Alla Mamma, L'Antenata, Il filo ecc. Poichè, Poeti di sì elevata statura ci hanno tramandato come può essere la composizione delle terzine ritengo di non essere incorso in errore.Se così non fosse non esiterei a correggermi. Un grazie ancora e un cordiale saluto.

nello maruca 13/08/2012 - 23:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?