Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

come le formiche

Io prego
Perché l’ho insegnato
alla bambina che ero
Un’abitudine che ho preso
Senza fede e senza pensiero
Un rituale automatico
E privo di speranza


Mi diverte la gente
Che ci mette investimento
Che riempie le paure comuni
con intime illusioni
Ma davvero una misera furbizia
vi salverà da un calvario di morte?
O ancor di più vi premierà
con un seguito eccitante?
Ma davvero pensate
con le vostre illustri preghiere
di ottenere la salvezza?
Da cosa?
E cosa fa la differenza?
Quelle rugose labbra tremuli?
Quelle flaccide mani giunte?
O quello sgranare ossessivo?


Solo il caso, il caso è sovrano
Fate pure se volete
O forse preferite un dio smemorato
O peggio ancora fradicio ubriaco?
Animali siamo
Come le formiche


Come le formiche organizzate viviamo
E casualmente moriamo
Ciechi a vicenda si coesiste
E all’improvviso si svanisce
in un buio polveroso


Senza fili e senza ali



Share |


Poesia scritta il 12/09/2016 - 21:12
Da SILVIA OVIS
Letta n.219 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


La verità sta nelle tue parole...Molto piaciuta la tua profonda riflessione!
Ciao 5*

margherita pisano 13/09/2016 - 21:22

--------------------------------------

Bella la tua poesia molto forte
Bisogna forse pregare ed agire
Ci sono tanti modi di pregare
ne ho visti diversi religiosi ed atei in diverse parti del mondo.
Quello che e' Importante e' non perdere la speranza
Io comunque credo che non sia il caso a governare il mondo siamo come dici tu piccole formiche ma con il ricordo dell' Assoluto nel cuore e quell' Assoluto non ci ha abbandonati siamo noi che a volte lo scacciamo da noi e non lo riconosciamo fuori da noi
Un abbraccio
Nadia


Nadia Sonzini 13/09/2016 - 13:35

--------------------------------------

laisa è proprio a quelle persone che hai detto tu che mi rivolgo,quelle che pensano che basti pregare x meritare il premio. Dio se esiste guarda le mani sporche di vita, credo, non tanto di preghiera e di chiesa. poi sono andata a finire bell'amarezza di sentirmi formichina e basta.....ti saluto calorosamente

SILVIA OVIS 13/09/2016 - 09:42

--------------------------------------

UN ESPRESSIVO OSSERVARE ET RIFLETTERE... IN UN DECANTO FIRMATO... QUALE TESTIMONIANZA DI VISSUTO...
INTERROGATIVI PROFONDI... CHE BUSSANO MUTANZA... A L'INSENSIBILE UOMO...
SERENA GIORNATA SILVIA.
*****

Rocco Michele LETTINI 13/09/2016 - 09:10

--------------------------------------

forse hai ragione Sivia, forse...
ma che sia un Dio, piuttosto che un "nulla",
se questo pregare, dona la "speranza", benvenga la preghiera
piuttosto, la mia perplessità va a coloro che pregano e che poi, nella pratica, non sanno cosa significhi amare e donare...l'ipocrita
Buona giornata

laisa azzurra 13/09/2016 - 09:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?