Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

BATTAGLIANDO SOPRA LE NUVOLE

In frenetico galoppo
Ricurvo e ciondolante
Il mero cavaliere si destò
Arginando i volteggi delle sabbie dorate
Con  la spada intrisa di rugiada


Quando tra le aride radure
Gaudenti fanciulli corsero leggeri
Saltando oltre le pallide rovine
Dei villaggi senza volto.


"Con che cadenza
La goccia scintilla 
Sui grevi armeggi
Volti ad un frammento di luce?"
Egli si domandò


il tempo restò immobile
E gli occhi della luna non così sconfinati
Dove la terra tra gli esigui alberi 
Ne fu giaciglio 
Per memorie sepolte da un antico pianto.


<Il sonno lasciò posto alla mia immaginazione>


"Quanto stride la lama sull'incudine  
Scorgo piogge di petali vermigli
Divorare le nude mura
E l'inquietarsi dei venti ergere imponente
La figura dell'amata
E come In un'ardente fiamma
Che tracima dal petto essa mi consuma".


Un'altra notte scemò
Porgendo all'aurora la resa delle stelle


"Perché mai gli uccelli dalle ali candide
Inseguono altri stormi più distanti
In un cielo dall'occhio fulgido?.


Null'altro resta
Se non dedali di parole mute
E il disarmonico pulsare delle mie carni ferite
Ad accompagnarmi nella silente battaglia


Realizzando solo ora
Di essere io stesso
Il farneticante Don Chisciotte.



Share |


Poesia scritta il 06/11/2016 - 00:12
Da Mirko Faes
Letta n.195 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie sabry

Mirko Faes 06/11/2016 - 22:54

--------------------------------------

Bella,si molto teatrale,efficace...mi piace moltissimo.Bello rileggerti...

Sabry L. 06/11/2016 - 15:24

--------------------------------------

Grazie frencesco e agli altri per il commento.La scrissi molto tempo fa per uno spettacolo teatrale di cui l'argomento era incentrato sulle gesta di Don Chisciotte.L'ho ripresa con qualche aggiustatina,anche se l'impressione è che si poteva renderla più scorrevole.Scusate per la mia poca partecipazione nei commenti nell'ultimo periodo

Mirko Faes 06/11/2016 - 13:57

--------------------------------------

Grazie frencesco e agli altri per il commento.La scrissi molto tempo fa per uno spettacolo teatrale di cui l'argomento era incentrato sulle gesta di Don Chisciotte.L'ho ripresa con qualche aggiustatina,anche se l'impressione è che si poteva renderla più scorrevole.Scusate per la mia poca partecipazione nei commenti nell'ultimo periodo

Mirko Faes 06/11/2016 - 13:55

--------------------------------------

molto ma moooolto interessante. 5*

SILVIA OVIS 06/11/2016 - 13:02

--------------------------------------

un sapore epico e sognante.Bel componimento.

Francesco Gentile 06/11/2016 - 12:59

--------------------------------------

l'ho trovata molto interessante,piaciuta,saluti

andrea sergi 06/11/2016 - 11:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?