Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

BATTAGLIANDO SOPRA LE NUVOLE

In frenetico galoppo
Ricurvo e ciondolante
Il mero cavaliere si destò
Arginando i volteggi delle sabbie dorate
Con  la spada intrisa di rugiada


Quando tra le aride radure
Gaudenti fanciulli corsero leggeri
Saltando oltre le pallide rovine
Dei villaggi senza volto.


"Con che cadenza
La goccia scintilla 
Sui grevi armeggi
Volti ad un frammento di luce?"
Egli si domandò


il tempo restò immobile
E gli occhi della luna non così sconfinati
Dove la terra tra gli esigui alberi 
Ne fu giaciglio 
Per memorie sepolte da un antico pianto.


<Il sonno lasciò posto alla mia immaginazione>


"Quanto stride la lama sull'incudine  
Scorgo piogge di petali vermigli
Divorare le nude mura
E l'inquietarsi dei venti ergere imponente
La figura dell'amata
E come In un'ardente fiamma
Che tracima dal petto essa mi consuma".


Un'altra notte scemò
Porgendo all'aurora la resa delle stelle


"Perché mai gli uccelli dalle ali candide
Inseguono altri stormi più distanti
In un cielo dall'occhio fulgido?.


Null'altro resta
Se non dedali di parole mute
E il disarmonico pulsare delle mie carni ferite
Ad accompagnarmi nella silente battaglia


Realizzando solo ora
Di essere io stesso
Il farneticante Don Chisciotte.



Share |


Poesia scritta il 06/11/2016 - 00:12
Da Mirko Faes
Letta n.211 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie sabry

Mirko Faes 06/11/2016 - 22:54

--------------------------------------

Bella,si molto teatrale,efficace...mi piace moltissimo.Bello rileggerti...

Sabry L. 06/11/2016 - 15:24

--------------------------------------

Grazie frencesco e agli altri per il commento.La scrissi molto tempo fa per uno spettacolo teatrale di cui l'argomento era incentrato sulle gesta di Don Chisciotte.L'ho ripresa con qualche aggiustatina,anche se l'impressione è che si poteva renderla più scorrevole.Scusate per la mia poca partecipazione nei commenti nell'ultimo periodo

Mirko Faes 06/11/2016 - 13:57

--------------------------------------

Grazie frencesco e agli altri per il commento.La scrissi molto tempo fa per uno spettacolo teatrale di cui l'argomento era incentrato sulle gesta di Don Chisciotte.L'ho ripresa con qualche aggiustatina,anche se l'impressione è che si poteva renderla più scorrevole.Scusate per la mia poca partecipazione nei commenti nell'ultimo periodo

Mirko Faes 06/11/2016 - 13:55

--------------------------------------

molto ma moooolto interessante. 5*

SILVIA OVIS 06/11/2016 - 13:02

--------------------------------------

un sapore epico e sognante.Bel componimento.

Francesco Gentile 06/11/2016 - 12:59

--------------------------------------

l'ho trovata molto interessante,piaciuta,saluti

andrea sergi 06/11/2016 - 11:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?