Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non esistono più le ...
La mia coperta d'acq...
Rileggendo poesie...
Pettirossi...
Ci sono giorni....
Naufrago...
Che ero vivo se ne s...
Gli occhiali di Lina...
Dura la vita... del ...
Un Onda per amica....
Velo d'organza...
Fessura...
VOLEVO DIRTELO...
Sei.bella come il ra...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Guarigione...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Chimera.

Chimera.



Credevo che la follia,
fosse un insana inclinazione all’innata tendenza del mio essere.
Che il tunnel oscuro,
da dove il nulla mi sporse alla vita,
e mi afferrò sbandierandomi sotto un sole malato ,
e una luna opaca senza l’idillio,,
era il preludio di una fine.


Pensavo che la sorte nemica
incombesse come una iena tramando alle mie spalle,
e il vento amorfo privandomi del cielo,
scagliasse lente agonie di cristallo,
riflettendo una vita mai mia.


Gemetti , e sospirai quando in un attimo di lucidità,
lasciai libera la mia farfalla di organza,
e soffiai con tutta l’anima spingendola nel mare lontano,
pregando che correnti portassero i miei sogni alle speranze.
All’improvviso una voce si abbatté su di essa,
spezzandole le ali, e cadde nella criterio dell’uomo.
Il rosa del mio tempo si convertì in rosso scarlatto.
e l’inesperienza si nascose dietro la paura.
Alla fine, nel tentativo di ribellarmi all’ignoto domani ,
lungimiranti gesti mi dettarono a passi svelti incontro me stessa,
e fu pace.
La confusione si assopì,
e ripresi la rotta nel mio piccolo mondo,
dove dipingo il mio cielo e il mio mare,
dove il vento è una dolce ebbrezza,
e canto senza voltarmi le parole che ho inventato.



Share |


Poesia scritta il 22/01/2013 - 00:28
Da Catia Capobianchi
Letta n.465 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?