Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
HAIKU N2...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Coniugazione fallimentare del verbo sapere

E se lo so
che a novembre è più facile morire,
cosa sogno
invece di dormire?


E se lo sai
che a novembre è più facile morire,
cosa fai
ancora in giro dopo l'imbrunire?


E se lo sa,
la bottiglia,
quante volta là
la mano s'appiglia
su quel collo di vetro
spezza ogni desiderio.


E se lo sapevamo
che non era tempo per noi,
avevamo diversi guai...
cosa si baciavamo
come in un film se poi
non verrà girato mai.


E se lo sapete
che affilo lame
con i suoi messaggi,
gettate una rete
nel mare di lacrime
ove feci mille naufragi.


E se lo sanno
che fu solo una fiaba
io caddi nell'inganno
e passa un'altra serata,
aspettando il lieto fine
in mezzo a un campo di mine.


Allora una pagina bianca io volto
che soffre l'assenza dell'inchiostro.



Share |


Poesia scritta il 05/01/2017 - 02:40
Da chiara nardi
Letta n.238 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Che forza! Mi ha tanto divertito per come l'hai impostata,anche se poi raccoglie tante piccole verità...Bravissima...Felicissima giornata...bye...

M.Adelaide Ruggeri 05/01/2017 - 12:51

--------------------------------------

Esaustivo osservare poetico.
Lieta giornata, Chiara.
*****

Rocco Michele LETTINI 05/01/2017 - 10:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?