Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sacrifici

Camminiamo, camminiamo in tondo,
contando i passi che ci separano dalla libertà;
è un oltraggio, è un oltraggio al buon gusto e alla separazione,
che ci divide e che ci obbliga


a genufletterci a questo dio pagano,
a cui paghiamo tributi di sangue,
alzando i nostri coltelli sacrificali
e affondandoli.


Camminiamo in tondo,
arretrando un po’ per volta la marcia
e così facendo perdiamo l’abbrivio:
è solo l’inizio.


Le mura sono alte e circolari, come bastioni di granito
e noi le seguiamo in tondo, rabbrividendo un poco
o sentendo il dolore di un vento spartano
che ci accarezza i vestiti, che ci infligge distacchi.


Camminiamo in tondo,
ma siamo allegri in fondo,
nelle fondine abbiamo pistole
e distintivi appuntati al petto.


Quando ci verranno a cercare troveranno
questo grosso solco circolare,
troveranno le nostre vecchie scarpe
in cui abbiamo nascosto il nostro cuore.



Share |


Poesia scritta il 15/01/2017 - 14:39
Da Giulio Soro
Letta n.221 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Bellissima poesia.

antonio girardi 16/01/2017 - 11:50

--------------------------------------

Giulio una bellissima opera mi è molto piaciuta e vive di attualità 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 15/01/2017 - 19:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?