Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L’UOMO FATTO DI STRA...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
HAIKU N.1...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



i bambini disegnano le cose

E le cose li stanno a guardare.


Hanno per le mani matite appuntite
e un album da disegno bianco.


Volti ognuno di fronte al variegato paesaggio


si sistemano a L



dall'alto di un bastione posto al margine del fiume


in una giornata di sole


mentre dal suo letto scorre tant'acqua.



Tratti non per confondere ma per descrivere


con brevi linee


ciò che non sarebbero riusciti a dire a voce



ed è allora che fanno parlare i colori:


il set di matite; la parlata gioviale


i sensi percepire distinti; la natura brada


senza altri testimoni,


se non le loro amorevoli mediatrici**


che li spronano e li incitano a far bene.



** le loro maestre




di Francesco Currò



diritti di copyright tutelati



Share |


Poesia scritta il 18/01/2017 - 22:10
Da Francesco Curro
Letta n.301 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Si forse bisogna entrare nella mente di un bambino per poter cogliere e rappresentare in maniera così candida la gioia di quei pargoli che provano mentre fanno parlare i colori per descrivere quei bucolici posti e le maestre a comprenderne gli stimoli. Alla prossima Francesco, ciao.

Francesco Scolaro 06/02/2017 - 18:23

--------------------------------------

grazie Giancarlo Lupo Poeta dell'amo
scrivendola me parso di scendere all'eta di bambino. Poi ci ho pensato, un assurdo.

Francesco Curro 21/01/2017 - 23:21

--------------------------------------

molto piaciuta 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 19/01/2017 - 12:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?