Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...
OGGI...
La carità non la con...
La croce...
Anatomia di un bacio...
Orme...
Fare breccia in un m...
Società:...
Canto di un appassio...
Lembo di blu...
Che sapore ha il mal...
Questo amore è come ...
PRATO D’ATTESA...
Sensi...
Scende la sera...
Fiume di ricordi...
Apoteosi della belle...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



PAZZIA (il lato comico)

PAZZIA POETICA
(il lato comico)


Il vecchio dava segni di pazzia,
quel giorno che rimase esposto al sole.
In testa gli fluivano parole,
e volle tramutarle in poesia.


Le buttò giù con tanta fantasia
e come sempre la fantasia vuole
descrisse rose, fiori, lillà e viole
rapito, però in piena autonomia.


Descrisse una fontana che zampilla,
le foglie morte, il canto dei ruscelli
ma, a un tratto gli si spense la scintilla


non vide più le gioie del creato.
Così scrisse: -già spenta la pupilla-
Ma che poeta, vammoriammazzato!



Share |


Poesia scritta il 17/03/2017 - 11:38
Da enio2 orsuni
Letta n.279 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


grazie a tutti amici del gradito vostro apprezzamento

enio2 orsuni 18/03/2017 - 09:11

--------------------------------------

bellissima.... mi inchino....
grande opera.
grazie
*****

Paolo Pedinotti 17/03/2017 - 20:05

--------------------------------------

Il lato comico di un ponderato sonetto magistralmente forgiato.
Versi che lasciano riflettere.
Lieto meriggio, Enio.
*****

Rocco Michele LETTINI 17/03/2017 - 15:06

--------------------------------------

ENIOOOOO...vedi che succede stando troppo al sole!? Ad una certa età meglio sotto un bel fico con un bel fiaschetto vicino "rosso dei Castelli" ahahahaha Sei imprevedibile e fantasioso attento che non ti si spenga la scintilla
P.S Non ti trovo nella messaggistica

mirella narducci 17/03/2017 - 13:19

--------------------------------------

Apprezzo molto questo tua vena comica nella poesia.5*

Paolo Perrone 17/03/2017 - 12:40

--------------------------------------

hai iniziato bene e finito male 5*

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 17/03/2017 - 12:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?