Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
Cartagine...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...
Il lamento dei poeti...
Troppe-D 2...
amor sofferto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Roma - parte prima -

Mi piace perdermi
a Roma,
mi piace smarrire
la strada,
e trovarla poi
a due passi
da quel nasone
dove
si abbevera
un ricordo
di come ero.
E' che Roma
é inconoscibile,
così come
ciascuno
lo è
per se stesso,
e conserva
segreti,
custodisce
lamenti.
Va esplorata
Roma,
e le sue vene
di asfalto,
profonde,
celate,
vanno percorse;
nei suoi
Polmoni
di metallo,
bisogna
respirarci,
e al rombo
del traffico
lento e
costante,
abituarsi.
Le sue
costole
di marmo,
gradini
vestiti
di petali,
vanno ammirate,
così
il vetro
dei suoi capelli,
la luce
nei suoi rosoni,
lo specchio,
delle sue finestre,
da cui
scorgere
il verde
del Pincio.
Scorre
sangue
di melma,
a Roma,
che impasta
le sue terre,
divora
il suo suolo,
e si adagia
sul letto
della notte.
Mura e mattoni
è il suo cuore
vibrante,
fradicio
di storia,
e i richiami
e le grida
di ruggine
della mia gente
si mescono
in un solo
colore,
come avessero
un solo
timbro
quando Roma
li raccoglie.


Share |


Poesia scritta il 16/06/2017 - 13:37
Da Matih Bobek
Letta n.86 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


A me piace questa poesia

che mi ha riportato ricordi indimenticabili

Grazie Mathin


Maria Cimino 16/06/2017 - 23:16

--------------------------------------

bella poesia

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 16/06/2017 - 18:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?