Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

CON CURA

Con cura prendo la primavera e la apro.
Di terrore mi vedo piangere ancora.
La gatta tiene tra le fauci il suo piccolo
requisito alle mie carezze di bimbo.


Desideri infiniti di cose nuove
la notte portava sempre al domani.
Il riposo era un diverso giocare
la noia, quei giorni non sapevi cos’era.


Il mio Reno d’estate invita a bagnarsi.
L’amico è là, steso sulla riva del fiume
un uomo pompa sul petto
acqua e fango dalla bocca di lui.
La notte, disperate urla di madre mi
assalgono dentro, abbracciato alla mia.


I giorni passano pieni di voglia d’Estate
tra braghe sempre più corte e sandali di,
di una misura giusta solo a metà e risa, tra
agitate rincorse al pallone di stracci legati.


Fortuna non aver nulla da far paragone
nel tutto regna un sereno completo sentire.


Ai figli della mia generazione ho dato
tutto ciò che non ho avuto, compreso le
nevrosi e le facili illusioni. Quelle, ogni
volta tolgono un pezzo di voglia di vita.


Ho dimenticato un amore, donato ogni
giorno completo di sberle sul culo s’era
il caso, trasformato in gelosia di possesso
dove l’amore è dato solo, come scontato.


Con cura prendo la primavera, quella mia e la richiudo.
/ / /


Il mio omaggio a O. Elitis (Alepudelis)



Share |


Poesia scritta il 08/07/2013 - 11:12
Da giampietro corvi c.
Letta n.439 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


purtroppo non conosco il poeta che omaggi, ma lo cercherò, perchè mi è piaciuto il tuo testo, colmo di vita emozioni dolore ricordo e cura...la cura mi piace sempre

Irene Fiume 11/07/2013 - 11:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?